Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 18 Aprile |
Beata Savina Petrilli
home iconSpiritualità
line break icon

Un dio geloso? Gli serve la psicoterapia

Shutterstock / Ollyy

Padre Chulalo - pubblicato il 11/04/16

Visitare un monumento architettonico non ti rende idolatra

Parliamo della rivelazione progressiva.

La mia amica @reicris ha scritto su Instagram “Un Dio geloso? Ma per favore. Mandate quel Dio insicuro in psicoterapia”.

E ha ragione. È stata messa in discussione da alcuni fanatici quando ha visitato un monumento mariano a Barquisimeto. Le hanno detto: “La Bibbia dice che Dio è un Dio geloso”.

Il mio commento: Amica @reicris: per me l’unico Dio che esiste è Dio amore. Gli altri sono dèi fatti a immagine e somiglianza degli uomini. Nella cultura religiosa ebraica (ha scritto per 1.000 anni la prima parte della Bibbia, l’Antico Testamento) c’è stata un’evoluzione rispetto al concetto di Dio (rivelazione progressiva), fino ad arrivare a Cristo, in cui troviamo la rivelazione definitiva.

Esempi:

1. Dio è un Dio geloso che castiga figli, nipoti e bisnipoti per la malvagità dei loro padri (Esodo 20, 5).

2. Dio non castigherà i figli per i peccati dei padri (Ezechiele 18, 19).

3. Nuovo Testamento: Dio non castiga. Quando una persona si allontana da Lui viene castigata (cfr. Luca 15), e quando ritorna è accolta amorevolmente perché è venuto a salvare non i santi, ma i peccatori.

Un paragone: un satellite invia un segnale alla terra, ma mille anni prima di Cristo il ricettore era un televisore in bianco e nero che aveva come antenna una stampella per i vestiti. Poi vengono altri scritti successivi che sono come un televisore a colori, con l’immagine meno distorta. Alla fine viene Cristo in HD che ci trasmette l’unico Dio possibile perché non ci sono interferenze tra Lui e il Padre. Dio è amore (1 Giovanni 4, 8).

Visitare un monumento architettonico non ti rende idolatra. Diventi idolatra se anteponi a Lui una qualsiasi cosa o persona.

di Jesús Genaro Pérez Palencia

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
diospiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni