Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La comunione blasfema di Grillo che non fa ridere

Condividi

Politici in fila per ricevere grilli essiccati al posto delle ostie dal leader del Movimento 5 Stelle

E’ diventato virale il video dello spettacolo blasfemo di Beppe Grillo. Il leader del Movimento Cinque Stelle ha concluso la sua performance di sabato 9 aprile a Torino con una “comunione blasfema”, durante la quale il comico ha distribuito ai dirigenti locali del Movimento 5 Stelle il corpo di un grillo essicato (Libero quotidiano, 11 aprile).

“QUESTO E’ IL MIO CORPO”

Fra gli altri, il senatore Alberto Airola, il consigliere regionale Davide Bono e la candidata sindaca a Torino Chiara Appendino erano in fila per mangiare l’insetto. Bono e Airola lo hanno inghiottito, non senza un po’ di disgusto. Solo la Appendino si è tirata indietro: «Allatto, non posso». «Allatti, c…o! Allora ti salto», ha risposto Grillo, aggiungendo, rivolto agli altri: «Su, non fate gli schifiltosi. Questo è il mio corpo» (Corriere della Sera, 11 aprile).

TRA FURBIZIA E BLASFEMIA

Il Sussidiario (11 aprile) offre un doppio giudizio sul gesto di Grillo:

1) bisogna «stracciarsi le vesti per un gesto ai limite del blasfemo con relative polemiche per i politici coinvolti e per l’affronto alla Chiesa cattolica e a milioni di fedeli in Italia»;

2) bisogna evidenziare «la furbizia, perché evidentemente non è un gesto capitato ingenuamente ma preparato da tempo per poter far parlar di sé. Disgustoso, senza dubbio, ma il fattore forse più interessante è quello di capire il perché abbia voluto alzare così l’interesse sul suo show, con una modalità altamente discutibile ma che evidentemente avrebbe creato scandalo ai quatto venti».

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni