Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 05 Marzo |
Aleteia logo
Amoris Laetitia
separateurCreated with Sketch.

La risposta “social” ad #AmorisLaetitia

shutterstock_211408030

Shutterstock/Pathdoc

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 08/04/16

Rapidamente, nel giro di appena 3 ore dalla sua presentazione, twitter ha registrato una scalata rapidissima dell’hashtag inerente all’esortazione apostolica: #AmorisLaetitia.

A discutere del documento di Papa Francesco in primis i giornali, i siti di informazione e la comunità giornalistica dei vaticanisti. Oltre a loro naturalmente fedeli di ogni latitudine e molti cosiddetti “influencer”.

La sociologa Chiara Giaccardi:

Lo storico del Cristianesmo Alberto Melloni:

Il gesuita, direttore di Aggiornamenti Sociali, Giacomo Costa:

Importanti le sintesi della presentazione in Sala Stampa operati dai giornalisti della Radio Vaticana

LEGGI ANCHE:“Amoris laetitia”, una nuova “costituzione” per le famiglie

Non mancano iconografie autonome…

O qualche giudizio negativo…

…ma prevale il senso di accoglienza di un documento che ha molte parole chiave essenziali da un punto di vista pastorale: Famiglia, Amore, Figli, Dio

Per alcuni osservatori l’Esortazione è un cambiamento rivoluzionario nel modo di approcciarsi della Chiesa. Così il vaticanista del GR Rai, Riccardo Cristiano:

LEGGI ANCHE: I temi caldi della “Amoris Laetitia” che faranno sicuramente discutere

Ovviamente il testo – denso di quasi 300 pagine – a firma del Pontefice parla della famiglia sotto tantissimi aspetti, ma spesso capita che i giornali o le discussioni sui social tendano ad una riduzione a volte molto grossolana. Ognuno legge (solo) quello che vuole. Giustamente c’è chi – come il blogger omosessuale cattolico Eliseo del Deserto – che non ci sta…

…Il Papa fa contenti i tomisti…

Tags:
amoris laetitiafacebooksocial mediatwitter
Top 10
See More