Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconNews
line break icon

12 segni di dipendenza dal cellulare

© Unsplash

Padre Chulalo - pubblicato il 08/04/16

Più di tre persone vi fanno notare che dedicate troppo tempo al cellulare? Iniziate a tremare

Dopo aver scritto questo articolo ho imparato che la dipendenza dal telefono cellulare si chiama nomofobia. È un’abbreviazione dell’espressione inglese no- mobile­phone phobia, che significa paura di stare senza il cellulare e che – dicono – è la malattia del XXI secolo. C’è poi il termine phubbing, atto che suppone il fatto di trascurare i rapporti diretti perché si è incollati al cellulare. Ecco il test più completo che ho letto.

I SEGNALI:

1. Alterazione dell’orario abituale. Arrivi tardi perché sei in rete, o fai tardi per quello, cambi l’orario dei pasti perché sei “on­line”

2. Deterioramento dei rapporti interpersonali diretti, rottura delle relazioni familiari o lavorative per l’uso eccessivo delle reti

3. Alterazione di priorità familiari, lavorative o religiose

4. Perdita del controllo sulla dipendenza. Cerchi di non stare “on­line” e ci ricadi

5. Compulsione per il fatto di essere aggiornato sull’ultima conversazione o notizia apparsa sulle reti sociali

6. Usare il cellulare in momenti inadeguati senza bisogno reale, scollegandosi da un evento familiare, religioso o lavorativo

7. Trascurare altre attività di crescita personale come sport, godere la natura, riunioni di gruppo, passeggiate in famiglia, convivi…

8. Considerare una vera crisi la mancanza di mega di navigazione, di minuti di conversazione o di batteria del cellulare pur non avendo urgenze in quel momento

9. Stati di ansia, depressione o angoscia per l’uso eccessivo della rete

10. Più di tre persone significative e a cui importi ti gettano in faccia la tua eccessiva necessità di connessione

11. Lasciare il cellulare sul letto per controllarlo a qualsiasi ora della notte

12. Arrivare in un luogo pubblico e come prima cosa chiedere se c’è il WiFi.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
cellularereteWifi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni