Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

Tutto quello che hai sempre voluto chiedere su matrimonio e nullità

MN Studio/Shutterstock

Diane Montagna - pubblicato il 06/04/16

Il divorzio significa scomunica? La nullità significa che i tuoi figli sono illegittimi?

Mentre crescono le aspettative per l’esortazione apostolica di papa Francesco Amoris Laetitia (La gioia dell’amore), sembra il momento opportuno per affrontare le incertezze e i fraintendimenti di molti sugli insegnamenti attuali della Chiesa su matrimonio, nullità, divorzio e accesso alla Santa Comunione.

Cos’è un matrimonio sacramentale agli occhi della Chiesa? Cos’è la nullità, e cosa non è? I figli dei genitori a cui è stato concessa la nullità sono legittimi? Una persona divorziata ma che non vive un secondo rapporto può ricevere la Santa Eucaristia? E perché i cattolici divorziati risposati civilmente non possono accostarsi alla confessione e poi ricevere la Santa Comunione?

Per fornire risposte chiare a queste domande, Aleteia ha parlato con monsignor John Kennedy, originario dell’Irlanda e responsabile della Sezione Matrimonio della Congregazione vaticana per la Dottrina della Fede.

msgr-john-kennedy

MATRIMONIO

Cos’è un matrimonio sacramentale?

Se pensate a una moneta, che ha due facce ma resta comunque una moneta sola, è un’immagine che può aiutare a descrivere l’intimo rapporto tra un sacramento e il matrimonio cristiano.

Un piccolo background: la nostra fede ci dice che i sacramennti ci sono stati dati da Gesù e sono stati osservati dalla Chiesa come mezzo o segno visibile della grazia. La grazia è l’amore di Dio nei confronti dell’umanità. Quando Dio ci dà la grazia, è come il buon pastore che va alla ricerca della pecora perduta. La grazia è quel dono gratuito che Dio ci offre per la sua infinita bontà.

La parola “sacramento” deriva dal termine latino “sacramentum”, che significa rendere santo, o consacrare. Un matrimonio sacramentale è quindi qualcosa che ci è stato dato da Gesù e che santifica gli sposi e li aiuta nella via della santità e della salvezza.

Quando pensiamo al matrimonio, lo intendiamo come più di un semplice contratto legale con diritti e doveri. È una relazione sacra che lega gli sposi tra loro e, cosa più importante, a Dio. A questo rapporto ci si riferisce spesso in termini biblici come a un patto. In genere un patto è un legame sacro tra Dio e il suo popolo.

Nel matrimonio cristiano, il patto matrimoniale è realizzato da un uomo e una donna che, alla presenza di Dio, stabiliscono tra loro una partnership per tutta la vita mediante lo scambio di un consenso di fronte a un sacerdote e a due testimoni. In quel momento la coppia crea qualcosa di nuovo e di bello. Questo nuovo stato di vita è ordinato per sua natura al bene degli sposi e alla procreazione e all’educazione della prole. Visto che l’unione è benedetta da Dio diventa santa, non per i meriti personali degli sposi, ma per via di Cristo. È Cristo che rende il matrimonio sacro. Dal Vangelo sappiamo che ha benedetto gli sposi alle nozze di Cana, e attraverso il sacramento del matrimonio continua a farlo oggi. Per questo motivo, quando entrambi gli sposi sono battezzati, il loro matrimonio è caratterizzato da una dignità speciale.

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni