Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

9 abitudini che possono distruggere un rapporto sano

EpicStockMedia

SÁBIAS PALABRAS - pubblicato il 06/04/16

Attenzione a non cadere in queste trappole quotidiane

In genere scrivo di relazioni tossiche, malate e abusive, nelle quali è quasi sempre presente qualche disturbo della personalità.

Quando si tratta di questi rapporti, non c’è nulla da evitare se non il rapporto stesso. L’ordine è correre via lontano e non guardarsi mai indietro.

Dall’altro lato, è un errore pensare che avere un rapporto sano significhi averne uno senza problemi. A volte ci troviamo di fronte a qualcuno che non ha alcun disturbo mentale e con cui la relazione è positiva e scorre bene, ma si inciampa davanti a questioni che si possono risolvere facilmente con amore ed empatia nei confronti dell’altro.

Ecco alcune delle cose che NON DOVETE FARE per evitare di distruggere un rapporto sano.

  1. MINACCIARE DI FARLA FINITA SENZA AVERNE DAVVERO L’INTENZIONE

Una discussione qualsiasi ed ecco la frase “Allora facciamola finita”. Per una persona che ama davvero, la minaccia della fine di un rapporto è molto dolorosa. Se siete la persona che ha l’abitudine di dire una cosa del genere in qualsiasi discussione, osservate la reazione dell’altra persona. Avete capito che fa male? Ma attenzione! Se dopo agite come se non lo aveste mai detto, a un certo punto la paura della fine smetterà di esistere e vi troverete di fronte a questa risposta: “Vuoi farla finita? Era ora!”, correndo il rischio di non vedere più la persona che avete davanti.

  1. ESIGERE ATTENZIONE O DISCIPLINA IN MODO ESAGERATO

Ovviamente desideriamo essere partner attenti, ma non bisogna trasformare questa necessità in un martirio per l’altro. L’eccesso di richieste (non hai chiamato quando hai detto che lo avresti fatto, non hai risposto subito al messaggio, non hai fatto esattamente quello che avevamo stabilito ecc.) può finire per soffocare e farvi vedere come una persona egoista, che si comporta come se l’altro ruotasse intorno a sé.

  1. ASPETTARE SEMPRE CHE SIA L’ALTRO A CHIEDERE SCUSA

In un rapporto sano, non importa chi ha sbagliato. È proprio nel momento in cui sbagliamo che abbiamo bisogno di comprensione. Dimostratela, senza far sì che l’altro si umili davanti a voi. Se l’errore non è stato vostro e non pensate di dover chiedere scusa, sappiate che anche così la maggior parte delle volte un po’ di buonumore risolve le cose.

  1. CATTIVO UMORE

Ci sono persone che diventano di cattivo umore per qualsiasi motivo, e questo fa sì che il partner abbia la sensazione di camminare sulle uova, arrivando all’esaurimento.

Se avete problemi d’umore, cercate un aiuto professionale. Il vostro partner non è obbligato ad adeguarsi continuamente ai cambiamenti ingiustificati del vostro umore.

  1. NON AIUTARE MAI NEI COMPITI DOMESTICI

In un mondo moderno, in cui entrambi i coniugi lavorano, non c’è nulla che sfinisca di più del fatto di doversi occupare della casa, della biancheria, dei figli, della macchina e dei pasti da soli.

Ci sono partner che si rifiutano di aiutare perché a casa dei genitori non hanno mai dovuto farlo, o semplicemente perché non amano quei compiti. Bisogna comunque ricordare che anche l’altro può non amare quelle attività ma svolgerle comunque per il benessere familiare, e allora perché non ricambiare?

  • 1
  • 2
Tags:
amoreempatiafidanzamentoinnamoramentomatrimoniorelazioni
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni