Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

5 risposte al ridicolo rancore verso Madre Teresa

ROSLAN RAHMAN / AFP
Condividi

Se non credi in Dio è difficile credere nel bene

L’ossessione che alcuni atei nutrono nei confronti di Madre Teresa rasenta il maniacale.

Anche quando ero atea ritenevo assurdo che gli atei del “primo mondo” attaccassero in modo malvagio una donna che aveva rinunciato a tutto per servire i poveri e che viveva lei stessa nella più estrema povertà.

L’idea che questa donna generosa fosse in realtà una lunatica masochista e ossessionata da sé che amava veder soffrire i poveri è nata con Christopher Hitchens, considerato il fondatore del movimento del Nuovo Ateismo.

Ogni critica irrazionale ed esagerata di Madre Teresa che ho letto può essere infatti fatta risalire virtualmente al suo odio ossessivo nei confronti della religiosa albanese.

Hitchens è ormai morto (per favore, dite una preghiera per la sua anima), ma purtroppo le sue teorie no, e saltano fuori continuamente nei forum su Internet.

Man mano che si avvicina la data della canonizzazione di Madre Teresa, è probabile che commenti insensati di questo tipo si diffondano. La nostra epoca è dipendente da shock e oltraggi, e quindi i titoli che denigrano Madre Teresa saranno irresistibili, indipendentemente da quanto possano essere falsi.

Tenendo questo a mente, ecco alcune accuse comuni che gli atei avanzano per giustificare l’odio per Madre Teresa e alcune utili risposte:

1. La canonizzazione di Madre Teresa è una “frode”. Christopher Hitchens ha criticato il riconoscimento di Madre Teresa da parte della Chiesa perché quest’ultima ha accelerato il suo processo di beatificazione. Ha anche deriso l’idea per la quale si sia potuto verificare un miracolo per intercessione di Madre Teresa.

E allora? Hitchens era un ateo; sarebbe stato soddisfatto di qualsiasi processo avesse canonizzato Madre Teresa o un’altra persona? Credeva in uno qualsiasi dei miracoli che sono stati attribuiti all’intercessione dei santi, anche quelli con molti testimoni oculari, verifiche da parte dei medici ecc.? La risposta è negativa. E allora perché a Hitchens (o a qualsiasi altro ateo) dovrebbe interessare quanto rapidamente è stata canonizzata Madre Teresa? Anche se fosse teoricamente vero che Madre Teresa era una persona terribile, perché a un ateo dovrebbe interessare chi canonizza la Chiesa?

2. Madre Teresa “ha gestito male” il denaro. I critici di Madre Teresa l’accusano di aver gestito male le donazioni, e come prova indicano l’umile stato delle case della congregazione in contrasto con le molte donazioni che si pensa siano affluite alle sue casse. Non si avanza alcuna teoria su come la fondatrice abbia speso il denaro dell’organizzazione in modo non etico. Sicuramente non lo ha speso per sé.

Gli officiali vaticani confermano che Madre Teresa ha donato il denaro in surplus della sua congregazione perché venisse impiegato nei tanti modi in cui la Chiesa aiuta i poveri. In altre parole, non ha riservato le donazioni che riceveva solo al suo ordine; ha condiviso la ricchezza, il che si adatta alla missione della sua congregazione. Madre Teresa e le sue sorelle sono chiamate a servire in modo semplice i più poveri dei poveri, e se hanno del denaro extra va ad altri poveri. Non sono sicura che questo sia molto offensivo, a meno che non si provi a trovare a tutti i costi un’offesa.

3. Le case di Madre Teresa sono “abusive”. I critici sottolineano quelle che ritengono le condizioni deplorevoli delle case gestite dalle religiose – un’accusa che mostra come fraintendano completamente le Missionarie della Carità.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.