Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconChiesa
line break icon

Cosa lega Albert Einstein a Cristo e alla Chiesa cattolica?

Wikipedia/Public Domain

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 04/04/16

Non ho avuto in precedenza un interesse particolare per la Chiesa, ma ora sento verso di essa una grande ammirazione, poiché la Chiesa sola ha avuto il coraggio e la perseveranza per difendere la verità intellettuale e la libertà morale...».

MEGLIO I CATTOLICI DEI PROTESTANTI

Sulla difesa degli ebrei, dunque Einstein si schierò sulla linea della Chiesa cattolica e non su quella della Chiesa protestante, nonostante, in Germania, i protestanti erano più numerosi e influenti dei cattolici. Perché preferire i cattolici?

La risposta è basata su dati storici. Se non pochi cattolici, nei primi anni del nazismo, sono stati, talora, prudenti, illusi, incapaci di cogliere la «lotta tenace e sorniona dello Stato hitleriano contro Roma» (Robert d’Harcourt) – in una Germania entusiasta o terrorizzata o attendista, anche nella sua componente ebraica – i protestanti, sulle prime, hanno invece accolto il nazismo con assai maggiore fiducia e speranza. Mentre già nel primo periodo in molte diocesi cattoliche il partito Nazionalsocialista fu trattato con spiccata ostilità, molti protestanti sono da tempo contagiati da nazionalismo, statalismo e antisemitismo, per non cedere, almeno in parte, a un partito politico che sfruttava abilmente questi pregiudizi.

LE LEGHE PRO NAZISMO

Si aggiunga pure, che sino al 1937, a fronte di nessuna associazione cattolica schieratasi con il regime, sono svariati i gruppi protestanti apertamente filo-nazisti: la Lega protestante (Evangeliascher Bund), i Cristiani Tedeschi (Deutsche Christen), il Gruppo di lavoro dei pastori nazionalsocialisti (Nationalsozialistischer Evangelischer Pfarrerbund), il Soccorso delle donne protestanti (Evangelische Frauenhilfe).

  • 1
  • 2
Tags:
albert einsteinchiesafede e scienzanazismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni