Aleteia logoAleteia logoAleteia
martedì 07 Dicembre |
Sant'Ambrogio
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Sono appena diventato cattolico, e ora cosa faccio?

Shutterstock/ i7do

Katrina Fernandez - pubblicato il 29/03/16

I consigli di Katrina Fernandez, non solo per i convertiti

Ciao, Katrina,

nella Veglia pasquale sono diventato un neoconvertito. Che consigli puoi dare a un novellino che si accinge a iniziare una nuova vita da cattolico?

Mark W.

Caro Mark,

bentornato a casa! Condividiamo un compleanno. Dieci anni fa anch’io sono entrata nella pienezza della Chiesa cattolica, e come te avevo un’infinità di domande. La prima era: “E ora cosa faccio?”

Ecco qualche breve suggerimento per mettere in pratica la tua nuova fede.

1: Una nuova decorazione

Iniziamo con le cose divertenti. Metti in giardino qualche statua e una bandiera papale per annunciare ai vicini, al postino e a chiunque passi dalle tue parti che sei un papista orgoglioso. Per una vera dichiarazione, metti un’edicola sacra dal lato della strada.

bathtub-madonna-pd_mary_on_the_half_shell_somerville_ma-e1459188429229
dominio pubblico

Passando all’interno dell’abitazione, gli elementi di decorazione essenziali in una casa cattolica sono un crocifisso (l’obiettivo è averne uno in ogni stanza) e icone o immagini del tuo santo patrono, di Gesù e della Vergine Maria. Con la ricca storia di arte religiosa del cattolicesimo, troverai facilmente qualcosa che risponda ai tuoi gusti. Ti raccomando anche un altare domestico o un’icona nella parte della tua casa in cui tendi a pregare di più.

oratory-autumn

E non dimenticare la macchina! Ogni veicolo deve avere un rosario e una medaglia di San Cristoforo che pendono dallo specchietto retrovisore. Le immaginette papali sul cruscotto sono raccomandate ma opzionali.

crucifix-dangle

So che sembra che stia rendendo tutto molto “leggero”, ma in realtà queste cose possono davvero aiutarti nella tua nuova vita di fede, soprattutto se le fai benedire. Dotati anche di accessori. Procurati un nuovo crocifisso e una medaglia del tuo santo patrono. Circondati di promemoria visivi del fatto che ora sei cattolico.

2: Prega

Spesso metto in guardia i nuovi cattolici dal cercare di fare tutto subito. Evita la trappola del papista perfetto che passa dal giorno alla notte dall’essere pagano all’essere un santo eremita. Dosa i tuoi sforzi. Non buttarti da subito nell’officio divino, in una novena e nella promessa di andare a Messa tutti i giorni. In questo modo ti prepari al fallimento, e questo fallimento è l’assassino numero uno dello zelo del convertito. Raccomando di iniziare con qualcosa di semplice e che sia facile da ricordare, come la Preghiera di Gesù, che puoi recitare durante la giornata finché non diventa un’abitudine di preghiera e di conversazione con Cristo.

adoration-by-nheyob-wikimedia-commons-e1459188950736
Nheyob/cc
Nheyob/cc

Frequenta l’adorazione per quanto ti permette il tuo programma. Familiarizza con tutte le parrocchie della tua zona e di quella vicina al tuo posto di lavoro e vedi se offrono l’adorazione perpetua, per poterti fermare un attimo se ti trovi nelle vicinanze. Non smettere mai di pregare, e usa regolarmente il tuo rosario.

3: Studia

Non rinunciare a studiare la Bibbia e il Catechismo ora che sei un “membro ufficiale del club”. Continua ad andare alle lezioni di studi biblici o a usufruire di qualsiasi altra risorsa renda disponibile la tua parrocchia. Se non ne hai il tempo, iscriviti per ricevere e-mail quotidiane da una delle tante risorse cattoliche che ti invieranno notizie sul santo del giorno insieme alle letture della Messa, o scarica qualche app per il tuo telefono. Per tener viva la tua fede, cerca di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo. Ricorda, non sai tutto. C’è sempre qualcos’altro da imparare, e puoi dimenticare – e dimenticherai – quello che sai ora se non compi lo sforzo di tenerti ben informato.

4: Non riporre la tua fede nelle persone

Ricorda perché sei diventato cattolico: la ricerca della Verità. Riposa nella certezza di aver trovato quella Verità in una Chiesa fondata da Cristo che è gestita da uomini. Uomini fallibili. Non ti scoraggiare quando altri cattolici ti deludono o quando i tuoi sacerdoti non rispondono alle tue aspettative. Non permettere che orribili esperienze liturgiche o parrocchie mal gestite mettano in discussione la tua fede. Ricorda chi è che comanda e seguilo.

  • 1
  • 2
Tags:
cattolicesimotestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni