Aleteia logoAleteia logoAleteia
lunedì 04 Dicembre |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Donne con la Sindrome di Down rispondono alla chiamata del Signore

nun-down

Kathy Schiffer - pubblicato il 21/03/16

In Francia, le Piccole Sorelle Discepole dell'Agnello seguono la “piccola via” di Santa Teresa

Offrirsi a Dio in testimonianza al Vangelo della Vita.

È questa la missione delle Piccole Sorelle Discepole dell’Agnello, un ordine contemplativo francese che apre le sue porte alle donne che sentono una chiamata alla vita religiosa e possono essere respinte da altri ordini perché affette dalla Sindrome di Down. La comunità dipende da Sorelle che non hanno la Sindrome ma si sono impegnate a vivere la vita con queste splendide donne sante.

Le Sorelle vivono in modo tranquillo e indipendente, rivolgendo il cuore e la mente a Dio. Nella missione dell’Ordine si legge:

Guidate dalla saggezza di San Benedetto, insegniamo alle nostre piccole sorelle disabili il lavoro manuale necessario al loro sviluppo. Viviamo la povertà mettendoci a loro disposizione. Condividiamo con loro il lavoro quotidiano.

L’officio, l’adorazione e la recita del rosario vengono adattati al loro ritmo e alle loro capacità. In uno spirito di silenzio, la nostra preghiera si nutre ogni giorno dell’Eucaristia e della meditazione del Vangelo.

La comunità è stata fondata nel 1985 con il sostegno e l’incoraggiamento di Jérôme Lejeune, il pediatra e genetista francese le cui ricerche di laboratorio hanno scoperto il collegamento con anomalie cromosomiche come la Trisomia 21 (Sindrome di Down).

Nel 1990 il piccolo gruppo è stato riconosciuto a livello canonico come associazione pubblica dall’arcivescovo di Tours. Le Sorelle ora risiedono in un priorato a Blanc, dove modellano la propria vita seguendo la “piccola via” di Santa Teresa di Lisieux.

Un opuscolo diffuso dalla comunità spiega:

Seguiamo ogni giorno la ‘piccola via’ insegnata da Santa Teresa, sapendo che ‘ci sono proibite grandi azioni’, impariamo da lei a ricevere tutto da Dio, ad ‘amare i fratelli che lottano’, a ‘spargere fiori per Gesù’ e a pregare per le intenzioni che ci vengono affidate”.

Kathy Schiffer è scrittrice freelance e oratrice, e scrive su fede e cultura sul suo blog, Seasons of Grace.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
donne nella chiesasindrome di down
Top 10
See More