Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 01 Dicembre |
Beato Charles de Foucauld
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

Fede e religione in “The Walking Dead”

Greg Kandra - pubblicato il 15/03/16

Diversi i riferimenti alla fede, ma nell'ultimo episodio la serie televisiva potrebbe aver raggiunto il momento più apertamente cattolico di sempre

Chi tra noi è un appassionato di The Walking Dead sarà di certo rimasto stupito dalla potente immagine intorno alla quale ruotava l’intera trama dell’ultima puntata: un rosario stretto tra le dita di Carol, che pensava che la fine fosse vicina e che aveva davvero molto su cui pregare.

Non voglio discutere delle circostanze che hanno portato a questa improvvisa ventata di preghiera nella serie, ma di certo non è la prima volta (e immagino non sia l’ultima) che il cristianesimo, e in modo particolare il cattolicesimo, abbia avuto un ruolo di primo piano.

C’è la presenza del velleitario Padre Gabriel (un episcopale), dal passato oscuro, che sembrerebbe aver lasciato la maggior parte della sua congregazione alla mercé delle fauci dei morti viventi; c’è stata la piccola statua della Madonna sul cruscotto di un furgone che viaggiava spedito su un ponte di Atlanta;  e c’è stata la misteriosa immagine della prima stagione in cui decine di morti erano seduti in una chiesa, con gli occhi fissi sul crocifisso, come se in attesa dell’inizio della Messa. Nella stagione attuale c’è persino un personaggio misterioso di nome Jesus, dalla folta barba, e un gruppo di pericolosi assassini chiamati “I Salvatori” (The Saviors nell’originale).

Diversi quindi i riferimenti religiosi nella serie, ma l’episodio di domenica – con quell’immagine potente del rosario – potrebbe essere stato il momento più apertamente cattolico di sempre. In particolare, il rosario ha contributo a salvare i personaggi in pericolo (anche se l’esito è stato – come prevedibile – sanguinario e orripilante). In alcune interviste, tra cui questa al The Hollywood Reporterl’attrice Melissa McBride ha parlato proprio di quel rosario:

Alla fine di questo episodio, Carol stringe così forte il rosario che la sua mano finisce col sanguinare. C’è forse una parte di lei che sta abbracciando la fede per far fronte a ciò con cui ha avuto a che fare in questo mondo?
  • 1
  • 2
Tags:
santo rosarioserie tv
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni