Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

8 anni fa nasceva al cielo Chiara Lubich “donna di pace”

© Irena Konda
Condividi

La nostra intervista a Irena Konda, focolarina e assistente sociale dell’associazione croata “Insieme verso un mondo unito”

Di grande aiuto per la realizzazione di quest’opera è stata una famiglia che fa parte del movimento da trent’anni e che è riuscita a costruire rapporti di vera amicizia e pace con tutti, credenti, non credenti, anche nei momenti di grande difficoltà e conflitto durante il regime comunista. Nel quartiere è stata fondamentale la presenza di questa famiglia perché molti genitori, prima di iscrivere i figli e farli partecipare alle nostre attività, sono andati da loro a chiedere informazioni sul Movimento dei Focolari. Hanno un ruolo molto importante nella nostra realtà, sono il ponte con quanti ancora non ci conoscono ma che guardano con curiosità all’associazione.

volontarije rujan 2014 034
© Irena Konda

Quali progetti portate avanti?

Ci occupiamo dei bambini e degli adolescenti del quartiere ed è nato così uno spazio di fraternità che sta costruendo fiducia tra le famiglie e tra i vicini. Abbiamo svolto il progetto “Matematica della pace” dal gennaio 2015 fino al febbraio 2016. Ad ogni segno matematico è stato collegato un tema e un messaggio di condivisione e comunione. “Più amore” (+) ha interessato i bambini disabili di un centro di riabilitazione, “Meno dolore” (-) i bambini malati in cura presso l’ospedale di Spalato, “Moltiplicare amore” (x) è stata l’iniziativa dedicata agli anziani del quartiere. Per non farli sentire abbandonati alla solitudine siamo andati a trovarli sia nelle case portando dolci e regalini, sia negli ospizi dove abbiamo giocato a scacchi e con i giochi da tavola.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Condividiamo con gli altri” (:) è stata la bella iniziativa per i senzatetto. Una volta al mese ci siamo riuniti nel loro centro di accoglienza o nella sede della nostra associazione. I ragazzi hanno preparato la cena, i dolci, e per la festa di San Nicola hanno organizzato una colletta per comprare ad ognuno un paio di calze. Prima di Natale li abbiamo coinvolti nella creazione degli addobbi natalizi per decorare la loro casa.

Dopo questo progetto alcuni di loro hanno voluto offrirci spontaneamente aiuto nei lavori di manutenzione della sede e nella preparazione delle diverse attività dei bambini come “la piccola falegnameria”. “Ingrandire la percentuale di persone felici” (%) è il progetto che abbiamo dedicato ai bambini e alle donne vittime di violenza domenistica.

MARA beskućnike 21 6 2014 034
© Irena konda

Nel vostro lavoro con i bambini e gli adolescenti di diverse nazionalità e religioni quanto è importante il messaggio di Chiara Lubich?

È Chiara Lubich che ci ha trasmesso il desiderio di vivere ogni giorno in comunione con l’altro, di creare rapporti, unire le persone, cercare di scorgere sempre la bellezza in quelli che incontriamo. Per me il messaggio di Chiara è l’aria che prendo ogni giorno per affrontare la giornata ed è quello che provo a trasmettere nella mia vita e nel lavoro. Il suo insegnamento ci invita a farci strumento per creare “uomini nuovi”. È una gioia quando i genitori ci telefonano per dirci che i bambini sono cambiati, che sono più contenti, anche grazie alle nostre attività e ai laboratori che organizziamo. Noi cerchiamo di portare la pace nell’attimo presente, lì dove ci troviamo. La pace si costruisce a lavoro, a scuola, perfino nell’autobus, perché è fatta di piccoli atti concreti. Chiara è la luce che ci guida. Perché il bene è come un boomerang: ogni volta che fai qualcosa per gli altri, dopo qualche tempo accade che quell’amore torna indietro, e chi hai aiutato vuole a sua volta occuparsi di te.

NIKOLA a beskućnike 21 6 2014 086
© Irena Konda

 

C’è una storia che l’ha particolarmente colpita e che ha voglia di condividere con noi?

Sono tantissime le storie che mi stupiscono. In particolare ultimamente la vicenda di un clochard che dopo tanti anni ha ricostruito un legame con la sua ex moglie.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni