Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 19 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Un sacerdote può usare il cellulare in confessionale?

Ollyy/Shutterstock

Padre Henry Vargas Holguín - pubblicato il 10/03/16

In questo caso, è un errore del sacerdote usare il cellulare durante la confessione. Anche al di fuori della celebrazione dei sacramenti, quando il sacerdote è in chiesa, credo che debba dare l’esempio e osservare il silenzio e/o salvaguardare il rispetto che merita il luogo.

Se deve per forza usare il telefono cellulare per parlare, è meglio uscire dalla chiesa, ma senza interrompere alcuna celebrazione.

Nel confessionale, in assenza di un penitente, non c’è alcun divieto di controllare il cellulare perché il sacerdote potrebbe seguire una lettura spirituale o approfittare di quel momento per fare qualcosa di necessario, ma è meglio limitare al massimo il suo uso.

La esorto ad avere pazienza e a perdonare questo episodio, e a non permettere che la sua fede nell’azione di Cristo attraverso i sacramenti si indebolisca per questo.

È certo che le persone ricevono la grazia sacramentale in base alla loro capacità e alla loro disposizione, ma allo stesso tempo questa disposizione può migliorare o peggiorare in base all’atteggiamento del sacerdote sia dentro che fuori l’azione liturgica.

Ciò vuol dire che chi amministra il sacramento può indebolire o rafforzare la fede del fedele, la sua risposta, il suo interesse per la salvezza, il suo desiderio di mantenersi fedele al Signore.

Se il sacerdote si “allenta”, è possibile che lo faccia anche il fedele, perché la gente osserva e ha bisogno di essere stimolata.

In questo senso, il sacerdote deve stare attento a come amministra i sacramenti, perché potrebbe influire negativamente sui fedeli.

Il ministro ordinato deve esercitare il suo ministero essendo consapevole del fatto che agisce in persona Christi, cosciente di sensibilizzare i fedeli nei confronti di ciò che è sacro.

E non solo. Il ministro ordinato deve vegliare affinché non si distruggano già fin dall’inizio gli effetti sacramentali, perché si corre il rischio di gettare le perle della grazia divina a coloro che non sanno quello che fanno o a persone che non sono state preparate allo scopo.

Per evitare comportamenti che scandalizzino i fedeli, il ministro ordinato è invitato dal Buon Pastore a vegliare affinché l’amministrazione dei sacramenti non diventi una routine.

Se non si vigila, si corre il rischio di abituarsi a ciò che è santo, maltrattandolo o banalizzandolo. Si corre il rischio di trasformare il sacramento o il mistero in una routine quasi meccanica.

Sacramento è una parola che vuol dire cosa sacra.

È un problema serio, ad esempio, che il ministro ordinato nell’amministrazione dei sacramenti, a forza di ripetere continuamente le parole delle preghiere, smetta di vocalizzare bene perché ormai le conosce a memoria, o che tolga importanza o serietà all’azione liturgica mettendosi a guardare da tutte le parti, o che proferisca in pubblico (a volte senza carità) avvertenze e osservazioni a fedeli, accoliti o sagrestani.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
confessionaleconfessionesacerdoti

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
Paola Belletti
Tre suicidi tra i giovanissimi il 1°giorno di scuola
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni