Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconNews
line break icon

La denigrazione, il peccato di cui nessuno parla

Paulo Buchinho/Getty Images

Greg Kandra - pubblicato il 10/03/16

La buona reputazione di un’altra persona le appartiene, e non possiamo danneggiarla rivelando senza motivi sufficientemente gravi ciò che sappiamo di lei.

La denigrazione è quindi un peccato contro la giustizia, perché priva un uomo o una donna di quello a cui in genere danno valore più che alle ricchezze. La dichiarazione di Socrate per la quale il modo per guadagnarsi una buona reputazione è sforzarsi di essere ciò che si vuole apparire sottolinea lo sforzo richiesto per acquisire una buona fama. Tutto questo, ancor più della ricchezza accumulata, può essere distrutto da un singolo atto criminale di denigrazione.

La serietà del peccato commesso deriverà principalmente dalla gravità della mancanza o della limitazione rivelata, ma dipenderà anche dalla dignità della persona denigrata e dal male che viene fatto a lei e ad altri rivelando qualcosa di nascosto e la cui rivelazione sminuisce (quando non rovina) la sua posizione agli occhi degli altri.

In modo simile al risarcimento richiesto per il furto, la denigrazione richiede una riparazione per quanto possibile della reputazione della persona danneggiata. Spesso questa riparazione è quasi impossibile, per via del numero di persone coinvolte o per la complessità della situazione, ma questo sottolinea l’avvertimento della Scrittura: “Abbi cura del nome, perché esso ti resterà più di mille grandi tesori d’oro. I giorni di una vita felice sono contati,
ma un buon nome dura sempre” (Siracide 41, 12-13).

In questo periodo di penitenza e di preghiera, vale la pena di chiederci se siamo colpevoli, consapevolmente o meno, di denigrazione. Abbiamo rovinato intenzionalmente il buon nome di qualcuno? Abbiamo cercato di danneggiare la reputazione di qualcuno? Abbiamo rinfocolato la gioia oscura del pettegolezzo?

Durante la Quaresima, è importante ricordare che la cioccolata non è l’unica tentazione a cui dobbiamo resistere. Altre tentazioni possono essere ugualmente allettanti e malsane – e possono danneggiare molto di più la nostra anima. In questo Anno della Misericordia, siamo chiamati a stendere la mano della misericordia ai nostri fratelli e alle nostre sorelle e a vedere sempre più la loro dignità.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni