Aleteia logoAleteia logoAleteia
venerdì 03 Dicembre |
Blanca de Castilla
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

29 domande sulla Quaresima

Corinne SIMON/CIRIC

A Fé Explicada - pubblicato il 04/03/16

PERCHÉ SI DICE CHE LA QUARESIMA È UN “TEMPO FORTE” E UN “TEMPO PENITENZIALE?

“I tempi e i giorni di penitenza nel corso dell’anno liturgico (il tempo della Quaresima, ogni venerdì in memoria della morte del Signore) sono momenti forti della pratica penitenziale della Chiesa. Questi tempi sono particolarmente adatti per gli esercizi spirituali, le liturgie penitenziali, i pellegrinaggi in segno di penitenza, le privazioni volontarie come il digiuno e l’elemosina, la condivisione fraterna (opere caritative e missionarie)” (Catechismo della Chiesa Cattolica, n. 1438)

COME CONCRETIZZARE IL MIO DESIDERIO DI CONVERSIONE?

In vari modi, ma sempre compiendo opere di conversione, come:

Accostarsi al sacramento della Riconciliazione (sacramento della Penitenza o Confessione) e fare una buona confessione: chiara, concisa, concreta e completa;
Superare le divisioni, perdonando e crescendo in spirito fraterno;
Praticare le opere di misericordia.

QUALI SONO LE OPERE DI MISERICORDIA?

Le opere di misericordia spirituale sono:

Consigliare i dubbiosi;
Insegnare agli ignoranti;
Ammonire i peccatori;
Consolare gli afflitti;
Perdonare le offese;
Sopportare pazientemente le persone moleste;
Pregare Dio per i vivi e per i morti.
Le opere di misericordia coporale sono:

Dar da mangiare agli affamati;
Dar da bere agli assetati;
Vestire gli ignudi;
Alloggiare i pellegrini;
Visitare gli infermi;
Visitare i carcerati;
Seppellire i morti.

QUALI DOVERI HA UN CATTOLICO IN QUARESIMA?

Deve rispettare il precetto del digiuno e dell’astinenza, così come la confessione e la Comunione annuale.

IN COSA CONSISTE IL DIGIUNO?

Il digiuno consiste nel fare un unico pasto al giorno, ma si può mangiare anche un po’ meno del solito la mattina e la sera. Non si deve mangiare niente tra i pasti principali, tranne in caso di malattia.

CHI È TENUTO AL DIGIUNO?

Devono rispettare la legge del digiuno tutte le persone maggiorenni (cfr. Codice di Diritto Canonico, n. 1252).

COS’È L’ASTINENZA?

Si definisce astinenza il divieto di mangiare carne (bianca o rossa e derivati).

CHI È TENUTO ALL’ASTINENZA?

La legge dell’astinenza si applica a chi ha compiuto 14 anni (cfr. Codice di Diritto Canonico, can. 1252).

LA PRATICA DELL’ASTINENZA PUÒ ESSERE MODIFICATA?

“La Conferenza Episcopale può determinare ulteriormente l’osservanza del digiuno e dell’astinenza, come pure sostituirvi, in tutto o in parte, altre forme di penitenza, soprattutto opere di carità ed esercizi di pietà” (Codice di Diritto Canonico, can. 1253).

COS’È REALMENTE IMPORTANTE NEL DIGIUNO E NELL’ASTINENZA?

Vivendo il digiuno e l’astinenza si devono curare degli aspetti di base, come modo concreto in cui la nostra Santa Madre Chiesa ci aiuta a crescere nel vero spirito della penitenza.

QUALI ASPETTI PASTORALI VANNO SOTTOLINEATI IN QUARESIMA?

La Quaresima è un tempo liturgico forte, in cui tutta la Chiesa si prepara alla celebrazione delle feste pasquali. La Pasqua del Signore, il Battesimo e l’invito alla riconciliazione, mediante il sacramento della Penitenza, sono le sue grandi coordinate.

Si suggerisce di usare come mezzi di azione pastorale:

La catechesi del mistero pasquale e dei sacramenti;

L’esposizione e la celebrazione abbondante della Parola di Dio, come consiglia vivamente il canone 767, & 3, 3);

La partecipazione, possibilmente quotidiana, alla liturgia quaresimale, alle celebrazioni penitenziali e soprattutto alla ricezione del sacramento della Penitenza: “sono momenti forti della pratica penitenziale della Chiesa” (Catechismo della Chiesa Cattolica, n. 1438), facendo notare che accanto alle conseguenze sociali del peccato, spicca il peccato in quanto offesa a Dio;

Esercizi spirituali, pellegrinaggi in segno di penitenza, privazioni volontarie come il digiuno e l’elemosina, la condivisione fraterna (opere caritative e missionarie).

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
digiunodottrinaquaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni