Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 22 Settembre |
San Maurizio
home iconStile di vita
line break icon

Perché sposarsi in chiesa? 7 coppie condividono la propria esperienza

©Fr Lawrence Lew, O.P.

Catholic Link - pubblicato il 24/02/16

Mary ed Ed (giovani fidanzati che stanno per sposarsi):

14950861239_a4d90f5524_z
©David Jones, CPP/flickr.com

“Come cattolici praticanti, non ci verrebbe in mente di sposarci in nessun altro posto che non fosse una chiesa cattolica. Fa parte dell’eredità con la quale siamo benedetti come cattolici. Non sembra una scelta, ma un’accettazione grata di un dono meraviglioso! Suscita reverenza che la Messa verrà offerta per noi e per il nostro matrimonio e che potremo unirci al sacrificio della Messa offrendo il nostro matrimonio a Dio. Non è solo invitare Dio al nostro matrimonio – è andare nella Sua Casa per sposarci! È splendido che ci sposeremo alla presenza di Dio e della Madonna e di tutto il Cielo. Rende il giorno del nostro matrimonio tanto sacro quanto romantico e speciale. Sappiamo anche che possiamo testimoniare quanto significhi per noi la nostra fede in questo giorno speciale, perché è davvero la base del nostro amore”.


Nikki ed Andy (sposati da 12 anni):

wed
©David Jones, CPP/flickr.com

“Non abbiamo pensato alla possibilità di non avere una Messa nuziale. Appartenendo alla stessa parrocchia, è stato davvero speciale per noi poterci sposare nella chiesa in cui siamo cresciuti”.


Corinne e Sam (giovani fidanzati che stanno per sposarsi):

Carrie and David Lewis' Wedding.
©Travis Rock/flickr.com

“Parte del motivo per cui Sam ed io ci sposeremo in chiesa e nel contesto di una Messa è il fatto che crediamo che l’Eucaristia sia il massimo segno sacramentale dell’amore sacrificale di Gesù per noi. Sarà profondamente appagante diventare uniti come coppia e prometterci di amarci a vicenda con un amore sacrificale simile a quello di Cristo in quel contesto. E siamo anche consapevoli di quanto avremo bisogno della grazia che offre il matrimonio sacramentale per amarci con l’amore duraturo e generoso che richiede il matrimonio. È rassicurante avere la promessa di grazia e le preghiere della Chiesa come forza per vivere insieme questa vocazione”.


Gloria e Ronald (sposati da 35 anni, storia raccontata dalla figlia):

17261930079_3d4650fc28_z
©Fr Lawrence Lew, O.P.

“Quest’anno si celebrerà il nono anniversario della convalida del matrimonio di Gloria e Ronald da parte della Chiesa. Gloria ha sposato Ronald quando lei aveva 27 anni e lui 36. Si è innamorata di lui e si sono uniti civilmente. Erano entrambi cattolici, ma Ronald non aveva sempre la fede forte di Gloria, e si potrebbe dire che Gloria sia stata lo strumento che Dio ha usato nei loro primi anni di matrimonio per aiutare Ronald ad avvicinarsi a Cristo. Per anni Gloria ha vissuto la propria fede come meglio poteva. Ha insegnato ai due figli ad amare Cristo e la Sua sposa, la Chiesa, ma mancava qualcosa… Non era in piena comunione con la Chiesa. Capiva il motivo. Non ha mai messo in discussione l’insegnamento della Chiesa perché nel profondo del suo cuore sapeva che era la Sposa di Cristo e l’unica Chiesa che Gesù aveva fondato. Viveva la comunione spirituale ma sentiva di vivere la sua fede guardando ‘da fuori’. Con la grazia di Dio e molte preghiere, Ronald ha sperimentato l’amore e la misericordia di Dio capendo quanto anche lui aveva bisogno di avvicinarsi a Cristo nell’Eucaristia. È allora che lui ha iniziato il processo di preghiera e ricerca per capire se c’era un modo per convalidare il suo matrimonio con Gloria nella Chiesa. Alla fine Ronald ha detto: ‘C’è qualcosa di inspiegabile nel fatto di essere uniti a Colui che è amore. Questa unione con Cristo insegna ad amare davvero chi ci circonda’”.

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
chiesamatrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni