Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconChiesa
line break icon

Gesù è davvero unico nella storia delle religioni?

Aleteia - pubblicato il 15/02/16

La vera fede cristiana inizia quando il cristianesimo lascia spazio a Cristo, quando un credente o un simpatizzante smette di interessarsi alle idee o alla morale cristiana prese in astratto e incontra Gesù come Qualcuno, colui che rivendica di essere vero uomo e vero Dio. Uno tra migliaia di individui in quanto uomo e l’Unico in quanto Figlio eterno di Dio, venuto in questo mondo.

E tuttavia, questa pretesa senza pari non è altro che il primo dei tre tratti essenziali della figura di Gesù. Vediamo gli altri due!

2. In un modo che nessuna religione o filosofia ha osato immaginare, Gesù è morto umiliato, abbandonato dagli uomini e da Dio, con il rango dei peccatori.

La seconda caratteristica della figura di Gesù contrasta totalmente con la pretesa della divinità. Si tratta dell’estrema umiliazione di Gesù all’ora della sua passione. Troviamo qui il paradosso assoluto della figura sfigurata di Cristo, colui che ha emesso la pretesa esorbitante di essere il Figlio di Dio, morto nel silenzio di Dio, apparentemente abbandonato da “suo” Padre: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” (Mc 15, 34). Questo grido è tratto dal Slamo 22, di cui Gesù grida ad alta voce il primo versetto.

Ciò colpisce sia quelli che erano lì che Marco e Matteo, che si fanno eco delle sue parole nella loro lingua originale, l’aramaico: “Eloï, Eloï, lama sabachtani?”.

Il paradosso è totale: Egli, che riuniva le folle ed era seguito dai discepoli, muore solo, anche rinnegato, tradito dai suoi. Il vivo per eccellenza si conta tra i morti. L’innocente, il santo di Dio, muore come un senza Dio, nell’angoscia dei peccatori.

La morte umiliante al centro della sua missione

Anche questa caratteristica è unica. È vero che l’universo mitico conosce bene l’idea di un dio sofferente e anche di un dio che muore, ma si tratta di una concezione mitica e non di affermazioni riferite a un uomo concreto della storia. La sofferenza, inoltre, è inclusa come una prova marginale che maschera in modo passeggero la bellezza del dio immortale.

Gesù, invece, va verso la morte come centro della sua missione. Va verso la sua ora, verso il grande battesimo della sua Passione, come alla prova decisiva in cui si gioca tutto. E in modo deciso lo dice con una lucidità e una chiarezza tali che i discepoli sono terrorizzati.

L’unico Dio umiliato della storia

L’ebraismo è l’unica tra le religioni precristiane consapevole dell’azione personale di Dio nella storia, ma non considera la realtà di Dio crocifisso.

Nel libro di Isaia appare un Servo sofferente, messo alla prova e che salva la folla dopo aver portato il peccato dei colpevoli, ma Israele non aveva mai identificato questo servo con la figura gloriosa del messia, e men che meno con una persona divina.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
gesù cristoreligionivangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni