Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Ottobre |
San Marciano di Siracusa
home iconNews
line break icon

Il Papa: “Fratello, finalmente!”. Kirill: “Ora le cose sono più facili”

Andrea Tornielli - Vatican Insider - pubblicato il 12/02/16

Un abbraccio storico atteso da quasi 1000 anni

Francesco e Kirill si sono abbracciati e baciati. Il primo incontro è avvenuto sulla soglia della stanza rivestita di legno scuro, all’aeroporto dell’Avana, in una giornata di sole. È avvenuto lontano dall’Europa e dalle sue divisioni, in un isola che è un crocevia e un simbolo.

«Hermano, hermano, fratello, fratello, somos hermanos – ha detto Bergoglio di fronte a Kirill -finalmente!». Il Pontefice e il Patriarca si sono seduti su due grandi poltrone rivestite di stoffa bianca, la scena era sovrastata da un crocifisso di legno. «Ora le cose sono più facili», ha detto Kirill. «È più chiaro che è la volontà di Dio» ha replicato il Papa.

È così iniziato il colloquio: oltre ai due leader e ai due rispettivi interpreti al colloquio privato sono presenti il cardinale Kurt Koch, Presidente del Pontificio consiglio per l’unità dei cristiani, e il metropolita Hilarion, «ministro degli Esteri» del patriarcato di Mosca.

Al termine dell’incontro è previsto che il Papa e il Patriarca raggiungano un’altra sala vicina, dove li aspetta il presidente cubano Raul Castro. Lì avverrà la firma di una lunga e articolata dichiarazione congiunta e poi sia Kirill che Francesco terranno due brevi discorsi, prima di salutarsi perché Bergoglio possa ripartire alla volta di Città del Messico con altre tre ore di volo.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
Timothée Dhellemmes
Seconda ondata di Covid: in Europa il culto c...
Lucandrea Massaro
Sale il numero di morti nell'attentato di Niz...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
ERIN CREDO TWINS
Cerith Gardiner
“Dio ha senso dell'umorismo”: coppia di genit...
EMILY RATAJKOWKSI
Annalisa Teggi
Emily Ratajkowski: scoprirò il sesso di mio f...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni