Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconChiesa
line break icon

Leggere padre Pio attraverso la sua grafia

Leemage

Vatican Insider - pubblicato il 11/02/16

Un’esperta grafologa si cimenta con la scrittura del santo di Pietrelcina e ne analizza la tormentata esistenza

di Evi Crotti *

E’ proprio vero che la santità non fa folclore: non è gratuita e non è facile individuarla nella persona, poiché dal santo si pretende quasi una personalità sdolcinata, priva di midollo e disponibile a tutte le ore per i nostri reali o presunti bisogni.

Lo studio sul Santo di Pietrelcina ha messo in evidenza la fatica, lo sforzo e la volontà che egli ha dovuto esercitare sulla sensibilità emotiva e sul complesso mondo dei sentimenti, investendoli in un patrimonio più ricco quale quello dell’amore per l’umanità.

La sua grafia, almeno in certe fasi del suo percorso di vita, appare fluida e scorrevole come un fiume che inonda tutto il foglio, simbolo dell’immenso amore che lo spinge verso le creature.

Il sentimento emotivo-affettivo, dovuto soprattutto al legame con la figura materna, ha esercitato su di lui un fascino particolare che lo ha portato ad abbandonarsi a tenerezze quasi femminee, prive però di sdolcinature o faziosità (vedi scrittura fortemente pendente e scosse repentine).

La sensibilità e l’empatia lo rendono particolarmente compartecipativo, per cui egli vive tutto in modo intenso e vibrante. Il rigo fermo, le lettere uguali, il taglio delle “t” a mo’ di lazo segnalano un carattere fermo, tenace, impaziente, aggressivo ed insofferente verso le banalità o le provocazioni gratuite.

ESEMPIO GRAFIA – (taglio “t” – pendente – rigo fermo)

In altri momenti invece il grafismo di padre Pio si fa congestionato, discendente, scosso e con perdita della normale fisiologia delle lettere, a indicare momenti di sofferenza fisica e spirituale non comuni, al limite della sopportazione.

L’evoluzione della scrittura dai 25 agli 81 ANNI

Osservando l’evolvere della scrittura di Padre Pio si riesce a cogliere tutto il “calvario”, ma anche la serenità che lo accompagna, conquistata quest’ultima attraverso una metànoia difficile e dolorosa insieme. Potremmo dire che le stigmate, visibili all’esterno sulle sue mani, corrispondono al suo immenso dolore interiore.

9.8.1912: Padre Pio – anni 25

“O pax dona mihi animam meam pro qua rogo et populum meum pro quo obsacro” (dubbi sul testo)

Ricordo della mia 1° Messa.

Gesù. Mio sospiro, mia vita. Oggi che trepidante Ti elevo in un mistero d’amore con te io sia pel mondo. Via. Verità. Vita. E per te Sacerdote Santo. Vittima perfetta. P. Pio Capp.

Note sulla scrittura:

La pressione ineguale, scorrevole e persino impaziente, con tagli della lettera “t” a mo’ di lazo e molto pronunciati verso destra, sono tutti indici di un temperamento ardente, impaziente e dotato di una foga particolare, quasi a voler conquistare e superare i limiti che la realtà esterna impone.

26.5.1917: Padre Pio – anni 30

Nell’assistere alla S. Messa rinnova la tua fede e medita quale vittima s’immola per te alla divina giustizia per placarla e renderla propizia. Non allontanarti dall’altare senza versare lagrime di dolore e di amore per Gesù, Crocefisso per la tua eterna salute.

La Vergine Addolorata ti terrà compagnia e ti sarà di dolce ispirazione.P. Pio Capp.no

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
san pio da pietrelcinasanti e beati
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni