Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

12 segni per renderti conto che stai con la persona sbagliata

Condividi

L'amore non dev'essere fondato “sulla sabbia dei sentimenti che vanno e vengono, ma sulla roccia dell'amore vero, l'amore che viene da Dio” (papa Francesco)

Il vero significato del fidanzamento è spesso traviato dalle condizioni in cui vive la nostra società. La realtà è che è un periodo di tempo in cui le persone scoprono se sono veramente affini, un periodo in cui conoscere i gusti, le preferenze e le abitudini l’uno dell’altro. Il fidanzato e la fidanzata fanno di tutto per risultare graditi, ma ci sono vari aspetti che ci possono indicare quando le cose non vanno bene, quando non stanno prendendo la direzione giusta e può essere che si stia con la persona sbagliata.

Non sono un guru in tema di fidanzamento e relazioni interpersonali, ma in base a quello che ho vissuto e alle esperienze di amici e familiari posso elencare 12 segni che indicano quando bisogna porre un freno alla relazione o semplicemente metterle fine. Non sto dicendo che non vale la pena di provare e di cercare di maturare insieme, facendo tutto il possibile perché le cose vadano bene, ma bisogna discernere in quale momento la relazione deve prendere un’altra direzione se dopo averci provato le cose non vanno da nessuna parte e men che meno dove Dio vuole.

1. Quando dopo averci provato il tuo partner non condivide le tue convinzioni

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Può essere che quella donna o quell’uomo sia tutto ciò che hai sognato a livello fisico. È intelligente e i suoi scherzi sono divertenti, ma oltre a non credere in Dio si oppone a tutti i mandati della Chiesa. In questo caso la cosa più consigliabile è avvicinarlo a Dio, guidarlo e motivarlo, ma se la persona con cui stai (oltre a non essere credente) conduce una vita folle, ti allontana da Dio e non è molto interessata a cambiare, è meglio riflettere e prendere una decisione saggia chiedendo lumi allo Spirito Santo.

2. Quando non rispetta la tua religione

2

Quando sei davvero credente, devi anche essere coerente con ciò che permetti e ciò che non permetti. Il tuo partner non deve fare commenti offensivi o irrispettosi quando si tratta di religione. Come cattolico devi essere saldo, non permettere derisioni o scherzi “innocenti”, men che meno proibizioni che influiscano sul tuo rapporto con Dio. “Non andare a Messa”, “Non recitare il rosario”, “A che ti serve pregare tanto?” – tutto questo può portarti a dare più importanza a lui/lei che a Dio.

3. Quando ti manca di rispetto

3

Quando succede questo non c’è modo di fare marcia indietro. È come quando un piatto si rompe: possiamo riattaccare i pezzi, ma non sarà più come prima. Quando in una relazione il/la fidanzato/a insulta o usa costantemente parole e frasi aggressive, si perde il rispetto e si perde per sempre. Se permettiamo che questo succeda e rimaniamo in silenzio sarà molto difficile fare marcia indietro.

4. Quando gli/le piace mentire

4

Mentire può diventare un’abitudine.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni