Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 23 Giugno |
Paolino di Nola
home iconSpiritualità
line break icon

“Quando la Chiesa vive solo per salvaguardarsi, i giovani le voltano le spalle, ma…”

VIDA NUEVA - pubblicato il 25/01/16

"...quando la Chiesa è lì per tutti, soprattutto per i poveri, lì è l'attualità del Vangelo" (Fratel Alois di Taizé)

Fratel Alois è arrivato a Valencia per il 38° incontro europeo di giovani convocato dalla comunità ecumenica di Taizé proveniente da Homs, in Siria, dove ha trascorso il Natale “accompagnando quanti stanno soffrendo a causa della violenza tra le rovine”. Lì ha incontrato alcuni giovani diversi da quelli europei, “giovani che non hanno speranza”.

“Vanno in chiesa per tradizione, e quando si legge il Vangelo è come se quella tradizione restituisse loro la speranza. È una situazione contraria alla nostra, e per questo ho voluto che le mie prime parole ai giovani riuniti a Valencia servissero per trasmettere loro un messaggio dei giovani siriani”, ha aggiunto.

I giovani, come quelli che Giovanni Paolo II ha definito ormai decenni fa “la speranza della Chiesa”, sono sempre stati una priorità per Taizé.

Quei giovani oggi sono adulti, e la speranza di una Chiesa diversa che sembrava intravedersi in quelle parole è sfumata. La domanda ad Alois, in questo senso, è duplice: cosa abbiamo fatto male perché non si materializzasse questa speranza? E come far sì che queste migliaia di giovani che si sono riuniti a Valencia siano una speranza per la Chiesa?

“Viviamo in un momento in cui molte cose stanno cambiando nella Chiesa”, riconosce, “e dobbiamo renderci conto che la Chiesa non esiste di per sé. I giovani sono molto sensibili a questo”.

Per questo motivo, “q uando la Chiesa vive solo per salvaguardarsi, allora i giovani le voltano le spalle, ma quando la Chiesa è lì per tutti, soprattutto per i poveri, lì è l’attualità del Vangelo”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
comunita di taizeecumenismogiovanivangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni