Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 08 Marzo |
Sante Perpetua e Felicita
home iconNews
line break icon

Il Cammino Internazionale è una comunità cristiana o lo è solo in apparenza?

Luis Santamaría del Río - pubblicato il 14/01/16

Si tratta di una setta che respinge dottrine cristiane di base ed è stata oggetto di gravi accuse

“Il Cammino è un ministero di ricerca, insegnamento e comunione biblici a livello mondiale, senza affiliazione ad alcuna denominazione, con sede nella zona rurale dell’Ohio [Stati Uniti, n.d.t.]. Il suo obiettivo è insegnare come comprendere la Bibbia alle persone affamate e assetate di verità”. Così si legge sulla versione spagnola della pagina web ufficiale de Il Cammino Internazionale. Di cosa si tratta?

Il fondatore e la fondazione

Il gruppo è stato fondato nel 1942 negli Stati Uniti da Paul Victor Wierwille in un contesto protestante. Questo ex pastore evangelico ha detto di aver ricevuto una rivelazione particolare che lo ha aiutato a comprendere nella loro verità le Sacre Scritture, manifestata nel “dono delle lingue” che avrebbe ricevuto dallo Spirito Santo nel 1951. Per questo, come tante altre sette di stampo cristiano, il suo obiettivo è la “ricerca biblica” per far conoscere il testo ispirato come Dio vorrebbe.

Paul Victor Wierwille (1916-1985) è stato un ministro ordinato della Chiesa Evangelica e Riformata (entità che nel 1963 si è integrata nella Chiesa Unita di Cristo), ma ne è stato espulso nel 1957 accusato di insegnare eresie, dopo che nel 1942 aveva formato un proprio gruppo con il nome Suono di Vespri (Vesper Chimes), un ministero radiofonico per universitari con base nello Stato dell’Ohio, passato poi per vari cambi di denominazione fino ad essere chiamato nel 1975 Il Cammino Internazionale (The Way International), con sede centrale nella fattoria di famiglia di Wierwille alla periferia di New Knoxville, Ohio.

Il principale momento di crescita della setta ha avuto luogo negli anni Sessanta e Settanta, nel contesto del ravvivamento spirituale noto come Jesus People o Movimento di Gesù (e del quale hanno approfittato altri gruppi come i Bambini di Dio per avvicinarsi soprattutto ai giovani con un messaggio più attuale e “moderno” su Cristo).

Le dottrine

Nel suo Diccionario enciclopédico de las sectas, Manuel Guerra spiega che si tratta di “un miscuglio di esoterismo e cristianesimo”. Il gruppo dice di essere cristiano, ma leggendo i suoi testi si scopre che, attraverso una calcolata ambiguità che vuole portare alla confusione, i suoi adepti non accettano la divinità di Gesù Cristo, che per loro è “figlio di Dio” ma non “il Figlio di Dio” (un libro di Wierwille si intitola proprio Gesù Cristo non è Dio). Non si riconosce nemmeno il carattere personale dello Spirito Santo, per cui si rifiuta il dogma della Santissima Trinità, con ragionamenti molti simili a quelli dei Testimoni di Geova.

Come accade in altre occasioni, la confessione ufficiale di fede vuole confondere, visto che sembra difendere la dottrina trinitaria ma un’analisi approfondita delle intenzioni mostra chiaramente che ci si allontana dalla convinzione condivisa da tutti i cristiani.

La morte di Cristo non avrebbe valore salvifico, visto che la redenzione di ogni persona è un fenomeno più psicologico di incontro personale con Gesù. Quando l’adepto del gruppo ha vissuto questo evento salvatore, sa che è predestinato al cielo, qualsiasi comportamento abbia sulla terra.

Le dottrine del Cammino Internazionale insistono sull’azione del demonio nella vita quotidiana, e per purificare il proprio corpo da questo influsso malefico si raccomandano digiuni e clisteri che purifichino l’intestino e il colon. Si crede anche nella guarigione dalle malattie attraverso la preghiera. Come segnala Manuel Guerra, gli adepti “credono che la fede in Dio sia il mezzo più efficace per tutto, anche per la cura di malattie incurabili per la scienza e per ottenere denaro, benessere materiale”.

Assumono dal pentecostalismo la convinzione nei carismi dello Spirito Santo, e soprattutto nella glossolalia (parlare in lingue), come abbiamo visto nella biografia del fondatore. Un altro elemento dogmatico pentecostale che difendono è il “dispensazionalismo”, una visione della storia della salvezza che la divide in sette tappe ben determinate, e che Wierwille utilizzava in termini di “amministrazione divina” e con un computo di nove. Attualmente i cristiani starebbero vivendo nell’“amministrazione della chiesa”, che sarebbe iniziata il giorno di Pentecoste.

Da ciò deriva anche la loro peculiare divisione della Bibbia in due categorie che non sono quelle normali di Antico e Nuovo Testamento. Per il Cammino ci sarebbero da un lato gli scritti pre-pentecostali – che includono, ovviamente, i quattro Vangeli – e dall’altro gli scritti della Chiesa, con gli Atti degli Apostoli come libro di transizione. Wierwille insegnava anche che le Scritture cristiane sono state scritte originariamente in aramaico e non in greco.

Le pratiche

Per entrare nella setta prima del 1995, il nuovo adepto doveva ricevere – e pagare – il corso di oltre 30 ore intitolato Potere della Vita Abbondante (Power of Abundant Living Class). Quell’anno il corso di captazione è stato scambiato con un altro, Il Cammino di Abbondanza e Potere (The Way of Abundance and Power). Dopo aver ottenuto il certificato, i membri passano ad essere chiamati “ambasciatori” e si dedicano al proselitismo. Un’altra attività formativa è The Way Corps, una specie di servizio militare nella sede centrale del Cammino che dura tre anni e che unisce, tra le altre cose, istruzione biblica e allenamento di sopravvivenza.

Il gruppo ha un’altra caratteristica peculiare, ed è il fatto di non costruire propri templi o locali, ma di funzionare sulla base di incontri in case private: “si riunisce in case private per avere riunioni di comunione supervisionate, che includono un insegnamento breve e positivo della Bibbia, parole di edificazione e consolazione, preghiera e canto”.

La sua organizzazione vuole imitare un albero, le cui radici sarebbero la sede internazionale, mentre le rispettive organizzazioni nazionali formerebbero il tronco, i gruppi regionali sarebbero i rami e i gruppi locali che si riuniscono nelle case gli spicchi. Al fondatore è succeduto nella presidenza della setta L. Craig Martindale, ma nel 2000, per via di accuse di condotte sessuali inappropriate, è stato sostituito da Rosalie F. Rivenbark.

Non celebrano il rito del battesimo, considerando che il battesimo del credente abbia luogo quando Dio invia i suoi doni a quelli che sono già salvati per accettarli al suo incontro personale con lui, in quello che viene chiamato “battesimo dello spirito”.

Hanno una casa editrice, la American Christian Press, e pubblicano dal 1954 una rivista bimestrale, The Way Magazine. Non si conosce il numero di membri (alcuni ricercatori parlano di una cifra che oscilla tra i 10.000 e i 100.000), ma si sa che si trovano in una trentina di Paesi. Una curiosità: la loro denominazione è un marchio registrato.

Aspetti critici

Per l’esperto Juan García Biedma, andando al di là della dogmatica de Il Cammino Internazionale, “il problema della setta non è tanto nella sua dottrina quanto nei metodi di proselitismo che impiega. L’obiettivo della sua ‘caccia’ sono i giovani idealisti, vulnerabili. Per questo si impiegano metodi di captazione che implicano controllo mentale e sottomissione assoluta, includendo l’adorazione del leader fondatore”.

Non solo. García Biedma aggiunge che “tra le loro attività ci sono corsi nei quali non è permesso alcun tipo di domanda, perché si dice che le domande vengono dal diavolo, e si prevedono anche attività paramilitari, con lezioni di armi e tiro”. Per questo, conclude, “per il suo insegnamento, per i metodi che impiega, per la sua prassi, il Cammino è considerato dagli esperti in materia uno dei gruppi settari più pericolosi di oggi” (detto due decenni fa).

Quando questo autore scriveva sul gruppo nel 1993, diceva già che “il potere economico del gruppo è notevole. Il valore delle sue proprietà è stimato in oltre venti milioni di dollari, solo in vari Stati degli Stati Uniti. Tutti i membri danno parte del propri salario al Cammino, e nessuno chiede dove vadano a finire le proprie donazioni”. César Vidal segnala che “la guardia armata che custodisce il fondatore e dirigente permette di sospettare che si tratti di un gruppo molto pericoloso”.

Come spiega la web Religious Tolerance, i successori di Wierwille alla guida della setta sono stati accusati da alcuni ex adepti di “frode, condotta non etica e sfruttamento sessuale di alcuni seguaci”. Com’è avvenuto in molte sette, anche Il Cammino Internazionale ha subito degli scismi che hanno dato luogo ad altri gruppi simili, come Christian Educational Service, Pacific West Fellowship, Great Lakes Fellowship e The Way of Great Britain.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
nuove religionisette religiose
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
SANREMO, FIORELLO, AMADEUS
Annalisa Teggi
10 canzoni che hanno parlato di Dio dal palco di Sanremo
3
MAN, DARKNESS, FACE
Annalisa Teggi
Quando al diavolo scappò detto cosa può davvero fare la preghiera
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
FETUS 3 MONTH,
Padre Maurizio Patriciello
Puoi parlare di aborto perché tua madre non ti fece trascinare vi...
6
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
7
Paola Belletti
Laura Magli, giornalista Mediaset: “Mi sento così amata dal...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni