Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Le spoglie di San Pio a Roma per il Giubileo: ecco le 4 tappe

© Roberto SALOMONE / AFP
Condividi

L’arrivo nella Capitale è previsto il 3 febbraio. A San Pietro giungeranno però solo il 5. E resteranno per una settimana

Per il Giubileo arriverà a Roma anche Padre Pio: le sue spoglie saranno nella basilica di San Lorenzo al Verano nel primo pomeriggio del 3 febbraio e ci esteranno fino all’11 dello stesso mese del santo. Lo ha annunciato l’ufficio stampa dei Frati Minori Cappuccini della Provincia religiosa «Sant’Angelo e Padre Pio» (Corriere della Sera, 5 gennaio).

PRIMA TAPPA: SAN GIOVANNI ROTONDO

Nella mattina del 2 febbraio, l’urna contenente il corpo di Padre Pio verrà trasferita nella chiesa superiore a lui intitolata. Alle ore 18,00, a conclusione dell’Anno della Vita Consacrata, mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo presiederà una solenne Concelebrazione Eucaristica a cui parteciperanno tutti i religiosi e le religiose dell’Arcidiocesi.

SECONDA TAPPA: SAN LORENZO AL VERANO

Il 3 febbraio, alle ore 7,30, nella medesima chiesa il guardiano della Fraternità, fr. Francesco Langi, presiederà la santa Messa. Al termine l’urna partirà per Roma, con l’arrivo previsto nel primo pomeriggio nella basilica di San Lorenzo al Verano, affidata alla cura pastorale dei frati minori cappuccini, dove giungeranno anche le reliquie del corpo di san Leopoldo Mandić. I due Santi resteranno nell’antica Basilica anche per tutta la giornata del 4 febbraio.

TERZA TAPPA: SAN PIETRO

Nel pomeriggio del 5 febbraio saranno accompagnati processionalmente nella Basilica di San Pietro, dalla parrocchia di San Salvatore in Lauro (situata nel cuore del centro storico della capitale e scelta come una delle tre chiese di riferimento dei pellegrini in cammino verso la Porta santa vaticana).

QUARTA TAPPA: LA PARTENZA

La mattina dell’ 11 febbraio, dopo la Celebrazione Eucaristica presieduta da monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, le reliquie del corpo di san Pio da Pietrelcina ripartiranno da Roma dirette a Pietrelcina (da dove il Cappuccino era partito 100 anni fa, precisamente il 17 febbraio 1916, senza farvi più ritorno).

IL PODERE DI PIANA ROMANA

L’arrivo è previsto per le ore 15,00 a Piana Romana (frazione rurale del paese sannita, dove la famiglia di Padre Pio possedeva un podere e dove il Cappuccino ricevette le prime stimmate). Qui si svolgerà una Liturgia di accoglienza e, a seguire, l’urna verrà accompagnata nella chiesa conventuale della Sacra Famiglia, dove permarrà nelle giornate del 12 e del 13 febbraio.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni