Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 21 Settembre |
San Matteo
home iconStile di vita
line break icon

Il vero Luke Skywalker non è volato in qualche galassia…

Twitter Mark Hamill

Esteban Pittaro - Aleteia - pubblicato il 08/01/16

Hamill risponde “Mi piace” ai tweet dei suoi followers, dialoga, scherza: un uomo semplice alla portata di chi lo cerca

La carriera artistica di Mark Hamill ha avuto un momento di successo prematuro quando agli inizi del suo percorso cinematografico ha assunto il ruolo di Luke Skywalker in Guerre Stellari. Da allora, anche se con varie – seppur poche – altre performance ha cercato di staccarsi da quel ruolo, ha capito che il suo nome sarà sempre legato a quello dello Jedi.

Una volta gli è stato chiesto se il personaggio era stato per lui una benedizione o una maledizione. “È tutto relativo. Quello che mi è difficile accettare è che in qualche modo Luke abbia una vita propria che non posso controllare. Ma non è una cosa a cui penso ogni giorno. È stata una parte divertente, niente di più”, ha riferito allo svedese Aftonbladet nel 1997.

La sua carriera artistica lo ha portato a Broadway, anche se non lo ha allontanato totalmente dagli schermi. Non sono stati tuttavia i suoi occhi magnetici o la sua capacità di maneggiare la sabbia a farlo spiccare, ma la sua abilità a dar vita alle voci dei personaggi. Hamill ama dar voce ai personaggi dei cartoni animati “perché la gente non può vederti e prendi decisioni che non prenderesti mai ‘dal vivo’”.

Dal Joker nelle nuove avventure di Batman a personaggi secondari in Scooby Doo e in una delle ultime scommesse della Disney, la voce di Hamill è presente in centinaia di episodi di cartoni animati. Mentre la carriera dell’attore prendeva questa piega, il mondo di Guerre Stellari gli ha chiesto di interpretare Luke nell’episodio recente “Il Risveglio della Forza”.

Trovare Mark, però, non è difficile come trovare Luke in questo episodio della saga. Può essere contattato attraverso il suo account Twitter @hamillhimself, dove si leggono quotidianamente dialoghi tra l’attore e i suoi fan. Hamill non lascia un tweet senza risposta, e replica sempre con umorismo, con poche parole, a volte con sarcasmo.

“Cos’hai provato quando hai visto che nell’ultima sceneggiatura di Guerre Stellari avevi poco da dire?”, gli hanno chiesto. “Senza parole”, ha risposto. Un altro fan gli ha inviato un breve video del giovane Hamill che giocava con un aereo di Guerre Stellari e gli ha chiesto se continua a farlo. “Lo sto facendo proprio ora”.

Un altro settore è usato per consigliare i suoi fan nell’acquisto di prodotti da collezione firmati da lui in gioventù. L’attore offre i suoi consigli sperando che non debbano pagare molto per averli.

Hamill risponde, mette “Mi piace” ai tweet dei suoi fan, dialoga, scherza. Le risorse retoriche che usa e gli orari di risposta confermano che non c’è un esercito di cloni che risponde o scrive a suo nome.

Hamill è una celebrità vicina, un personaggio accessibile per i suoi fan di tutto il mondo attraverso il suo account Twitter, un artista la cui carriera ha avuto un forte momento di esposizione ma che è consapevole del valore simbolico che rappresenta per varie generazioni di cinefili. Sembrerebbe che il successo non lo abbia portato in una galassia molto lontana. È rimasto sulla terra. Il vero Luke è molto più accessibile del personaggio. Una lezione di vita per tante stelle effimere.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
guerre stellaristar warsumiltà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
4
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Padre Ignacio María Doñoro de los Ríos
Francisco Vêneto
Il cappellano militare che si è finto malvivente per salvare un b...
7
SERENITY
Octavio Messias
4 suggerimenti contro l’ansia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni