Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

5 modi per curare un cuore spezzato

Catholicus - pubblicato il 23/12/15

La fine di un rapporto è sempre molto dolorosa, ma si può pensare a modi per superare la sofferenza e trovare un nuovo senso nella vita

Quando si è innamorati, sembra che questo sentimento sia tutto ciò che conta nella vita, e tutta la realtà che si può concepire ruota intorno a questo.

Come ha detto Voltaire, “le passioni sono i venti che gonfiano le vele del vascello; qualche volta lo fanno affondare, ma senza di loro non potrebbe navigare”.

La passione illumina la vita, e quando finisce in genere lascia un gusto molto amaro e provoca una forte stretta al cuore. Da sempre il dolore della rottura ha ispirato poeti, scrittori e artisti in generale; poche cose sono più comuni del dolore di avere il cuore spezzato.

Se state affrontando questa situazione, ecco alcune idee che vi possono aiutare a superare il dolore:

1. Prendetevi del tempo per voi

È normale essere abbattuti quando finisce un rapporto. Ci sono addirittura dei fattori biologici, come il crollo del livello di serotonina, un ormone che influenza in modo significativo lo stato emotivo delle persone. Per questo, non aspettatevi di superare la cosa da un giorno all’altro, ma soprattutto non alimentate idee disfattiste del tipo “Non riuscirò mai a stare meglio”. Tutto al proprio tempo, siate pazienti con voi stessi.

2. Mantenete le vostre attività

Se avete paralizzato la vostra vita sociale per vivere solo quella passione, è ora di tornare alle vostre attività. Cercare gli amici e coinvolgersi con una parte della vita che avete trascurato è ora essenziale. La forza di volontà è fondamentale nella cura del cuore spezzato, per questo, anche se non vi va, muovetevi e tenete in funzione corpo e mente. Aiuta molto:

  • Socializzare con amici e familiari
  • Uscire e fare cose che vi piacciono
  • Fare esercizio

3. Evitate i ricordi

All’inizio tutto vi farà pensare all’amore perduto, ma è normale in questo periodo che molti esperti definiscono di lutto. Coltivare questi ricordi, però, vi porterà “in fondo al pozzo”, per cui cercate di non alimentare quello che vi lega al passato. Per qualche tempo può essere necessario evitare le cose e perfino le persone associate all’ex, ma poi è importante cercare di dar loro nuovi significati per non soffrire più per quelle associazioni.

4. Non drammatizzate

Non è perché ne sentite davvero la mancanza che la presenza di quella persona è stata positiva nella vostra vita. Non fantasticate. Alla fine ci abituiamo anche a quello che non è positivo, per cui non è più il momento di fare congetture su queste cose. Il fatto è che la persona che pensavate fosse l’amore della vostra vita può essere stata solo una deviazione nel cammino, un errore di percorso o perfino un’esperienza che vi preparerà al vero amore che troverete in un’altra persona.

5. Non generalizzate

È comune che le persone generalizzino di fronte a una delusione, per cui sorgono pensieri del tipo “Gli uomini sono tutti uguali” o “Le donne sono molto complicate”. Quando generalizzate, restringete le nuove possibilità e create un tabù che ostacolerà la costruzione di nuovi rapporti. Ricordate che ogni persona è un universo unico e che non è perché qualcuno vi ha deluso che sarà così con tutte le altre persone.

Quello che definiamo “cuore spezzato” è solo uno stadio doloroso ma transitorio, e quindi passerà. Poi tutto questo farà parte solo dei ricordi e sarete pronti ad amare di nuovo.

Pensate a questo e fatevi coraggio!

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
spiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni