Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconApprofondimenti
line break icon

Insegnanti alla mensa dei poveri. Un Natale amaro per 30mila docenti

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 22/12/15

Si tratta di supplenti che da settembre non vengono pagati. Lo sblocco degli stipendi solo a gennaio. E intanto c'è chi bussa alla porta della Chiesa

Un Natale amaro per 30mila supplenti che non ricevono lo stipendio da settembre. La loro situazione si sbloccherà solo tra fine dicembre e gennaio come annuncia il Ministero della Pubblica Istruzione (Orizzontescuola.it, 21 dicembre).

Si sono ritrovati in questa incredibile situazione a causa di fondi insufficienti e ritardi nelle procedure burocratiche per l’emissioni degli stipendi (Lettera43, 21 dicembre).

MANCANZA DI COPERTURE

«In pratica, – ha affermato Giuseppe D’Aprile (dirgente UIL scuola) sul proprio profilo facebook – le spese per le supplenze ricadranno sull’esercizio finanziario 2016 per mancanza di copertura su quello del 2015. Una circostanza ampiamente prevedibile che si è fatta ricadere sui supplenti, lasciandoli senza stipendio. Resta il fatto che i supplenti passeranno il Natale senza soldi» (La Stampa, 22 dicembre).

DRAMMA QUOTIDIANO

Per alcuni di questi docenti la quotidianità è ormai drammatica. C’è chi come M.N., ha bussato le porte della Chiesa, recandosi alla mensa dei poveri di Torino perché non ha la possibilità neppure di comprarsi il cibo.

L’AIUTO DELLA MENSA

«Mi sono organizzato per avere libera l’ora tra le undici e mezzogiorno: fino a venerdì, quando si è conclusa la sostituzione malattia che stavo facendo, andavo alla mensa del Sacro Cuore, poi tornavo a scuola. Ora ho accettato una supplenza fino al 30 giugno in due serali, avrò più tempo. So di non essere il solo insegnante a fare questa vita. Non ci pagano da settembre: chi è solo e non è ricco di famiglia a questo punto non ce la fa più».

M.N., 60 anni, abilitazione in Metodologie operative nei servizi sociali, laurea in Psicologia, insegna soprattutto nei corsi serali da sedici anni. A Torino è un riferimento per il suo impegno per i diritti dei disabili e degli immigrati (La Stampa, 21 dicembre).

“NON POSSO PAGARE LE BOLLETTE”

La sua testimonianza è drammatica: «Arrivare alla mensa è ammettere una discesa. Ma se da settembre a Natale hai ricevuto in tutto lo stipendio di quindici giorni e sei indietro con affitto e bollette, allora pensi di essere fortunato a vivere a Torino, dove l’aiuto alimentare a chi è in difficoltà non manca». Ai volontari della mensa ha spiegato la situazione, lo hanno accolto. «Spero che il mio problema non duri a lungo, spero di poter lasciare il posto ad un’altra persona».

Tags:
povertàriforma scuola
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni