Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 24 Giugno |
San Giovanni Battista
home iconNews
line break icon

Il Brunei bandisce il Natale

Roberta Sciamplicotti - Aleteia - pubblicato il 22/12/15

Secondo il sultano, “potrebbe danneggiare la fede dei musulmani”. I cristiani rischiano 5 anni di prigione

Cinque anni di prigione. Questa la pena che in Brunei potrebbe essere comminata a chi si macchia del crimine di… celebrare il Natale!

Il sultano della piccola monarchia assolutista – Hassanal Bolkiah, 67 anni – ha infatti dichiarato che chiunque venga scoperto a celebrare il Natale illegalmente potrebbe incorrere in una condanna a cinque anni di prigione. Il Paese musulmano sull’isola del Borneo ha stabilito che la pena verrà applicata a chiunque venga scoperto, ad esempio, a inviare auguri o a indossare cappelli di Babbo Natale (The Telegraph, 22 dicembre).

I non musulmani possono celebrare il Natale, ma solo all’interno delle proprie comunità e dopo aver avvertito le autorità.

Il Ministro per le Questioni Religiose ha affermato in una dichiarazione che le misure “anti-Natale” sono “volte a controllare l’atto di celebrare il Natale in modo eccessivo e aperto, il che potrebbe danneggiare l’aqidah (fede) della comunità musulmana”. Almeno il 65% dei 420.000 abitanti del Brunei, ricco di petrolio, è costituito da musulmani.

In un messaggio ai fedeli islamici diffuso agli inizi di dicembre, un gruppo di imam ha avvertito che qualsiasi celebrazione “non collegata in alcun modo all’islam” potrebbe portare a “‘tasyabbuh’ (imitazione) e danneggiare inconsapevolmente l’‘aqidah’ dei musulmani”.

“Durante le celebrazioni natalizie, i musulmani che seguono gli atti di quella religione (il cristianesimo) – come usare i suoi simboli religiosi quali croce, candele accese, albero di Natale e canto di canzoni religiose, inviare auguri di Natale, usare segni che lodano la religione, mettere decorazioni o creare suoni o fare qualsiasi cosa equivalga a rispettare quella religione – sono contro la fede islamica”, hanno dichiarato gli imam secondo quanto riportato dal Borneo Bulletin.

“Alcuni possono pensare che sia una questione frivola”, “ma come musulmani (…) dobbiamo evitare di seguire le celebrazioni di altre religioni perché potrebbe influenzare la nostra fede islamica”.

Alcuni residenti nel Brunei hanno rifiutato il bando, inserendo fotografie natalizie sui social media usando l’hashtag #MyTreedom.

Tags:
natalepersecuzione cristiani
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
3
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
6
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni