Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Grazie, Dio, perché mi accompagni anche nei miei errori

Condividi

Nella vita a volte ci allontaniamo dalla sua volontà, ma Dio non si allontana da noi

A volte pensiamo che pecchiamo quando disobbediamo a Dio e non seguiamo i suoi progetti, ma non è sempre vero. Maria avrebbe potuto dire di no alla volontà di Dio. Non è stata costretta a dire “sì”. Era libera, del tutto libera.

Nella vita spesso diciamo “no” ai progetti di Dio, e non per questo stiamo peccando. Ci allontaniamo dalla sua volontà, ma Dio non si allontana da noi. Non pecchiamo non facendo la sua volontà. Scegliamo un’altra strada che non è peccaminosa. Semplicemente non facciamo ciò che Egli vuole.

Ci sposiamo con una persona che Egli non aveva sognato, ma ci accompagna in questo nuovo cammino. Decidiamo di non andare a lavorare nel luogo che Egli voleva per noi, ma resta al nostro fianco.

Non ignora le nostre decisioni. È fedele al suo amore anche se noi non sempre lo siamo. Nella vita serve molta fede, molta chiarezza nell’anima, per sapere bene quello che Dio ci chiede e sceglierlo. Serve molta fede anche per andare avanti quando sentiamo che ci siamo confusi, che non abbiamo fatto quello che Dio ci chiedeva.

È la fede che chiediamo oggi a Maria. Ella ha iniziato quel cammino il giorno in cui ha detto “sì” a Dio e ha obbedito. Ha aperto la sua anima, e il Verbo si è fatto carne dentro di lei. Ed è stata colmata di grazie per sempre. Come diceva padre Josef Kentenich, “è stata colmata di grazia come nessun’altra creatura, come nessun angelo”.

Piena di grazia, libera dal peccato. Piena di luce, di Dio, libera da ombre. Mi colpisce questa verità così profonda. Maria, tabernacolo di Dio, tempio dello Spirito, custodia viva, dimotra del Dio Trino. Come poteva non sapere cosa le chiedeva Dio quando era così piena di Lui?

Quando si è pieni di Dio è più facile conoscere la sua volontà. Quando si vive riversati sul mondo, con le porte del cuore chiuse, è molto più complicato. Ma Dio non forza mai a seguire i suoi passi, non obbliga, non esercita pressioni. Rispetta, attende pazientemente.

Dio ci lascia liberi di amarlo quando Egli ci ama, di seguirlo quando Egli ci abbraccia. Questa verità mi commuove. Un amore infinito che rispetta il fatto che il mio amore finito lo ami goffamente o lo ignori nel mio attaccamento al mondo. Sa che la mia risposta può essere un sì o un no, e aspetta. È la pazienza di Dio. Quel rispetto infinito mi sembra un miracolo. Rendo grazie a Dio.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.