Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

La toccante richiesta che ha fatto inginocchiare Babbo Natale

Condividi
di Silvana Ramos

Nelle ultime ore, i frequentatori delle reti sociali sono rimasti commossi da una foto in cui si vede un bambino in ginocchio accanto a Babbo Natale. Prestyn Barnette ha appena 4 anni, e come molti bambini lo scorso fine settimana ha visitato un centro commerciale, il Dutch Square Mall di Columbia, nel South Carolina (Stati Uniti), per incontrare Babbo Natale e rivolgergli le sue richieste per Natale.

Prestyn ha sorpreso Babbo Natale, e insieme a un treno gli ha chiesto di pregare con lui Dio per la vita di un bambino, Knox Joseph, che a migliaia di chilometri di distanza stava lottando per la vita.

Il bambino ha saputo di Knox attraverso la nonna, che appartiene a un gruppo di preghiera su Facebook.

È sorprendente come un bambino di soli 4 anni possa capire, nell’innocenza del suo cuore, il vero potere e il senso della preghiera. Prestyn chiede come regalo di Natale che Babbo Natale preghi per un bambino la cui vita è in pericolo. Come può essere un dono per questo bambino chiedere di pregare per la vita di un piccolo che non conosce?

La vita di ogni essere umano è profondamente preziosa, e Prestyn con questo atteggiamento ce lo dimostra chiaramente. La vita è un dono per lui, per te, per me e per tutti. Un dono che ogni Natale ricordiamo con la nascita di Gesù, che è venuto a dare la propria vita per tutti noi.

Accompagniamo Prestyn, che non solo si è inginocchiato e ha pregato Dio, ma ha commosso molti esortandoli seguire il suo esempio. Questo Natale, come Prestyn, inginocchiamoci e preghiamo Dio per la vita, soprattutto quella di coloro che sono in pericolo, sono bisognosi e malati.

Si può aiutare la famiglia del piccolo Knox Joseph cliccando qui.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni