Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 15 Giugno |
Sant'Eliseo
home iconChiesa
line break icon

L’ultimo consiglio di Bergoglio nella messa di Natale a Buenos Aires

© MARKO VOMBERGAR / ALETEIA

Esteban Pittaro - Aleteia - pubblicato il 16/12/15

Ha riflettuto sui poveri pastori che curavano le proprie pecore

Senza dispositivi di sicurezza di alcun tipo. Senza grandi ornamenti. Con i fedeli della Cattedrale che agitavano i propri ventagli cercando di attenuare il caldo estenuante. Così è stata l’ultima Messa di mezzanotte nella cattedrale di Buenos Aires del cardinale Jorge Bergoglio prima di essere eletto Sommo Pontefice.

Nella sua omelia, il cardinale ricordava come il racconto della nascita di Gesù “passa dal grande, dal potente, al piccolo, al semplice, all’umile”. In quell’occasione, l’arcivescovo di Buenos Aires ha sottolineato che in mezzo alla grandezza umana dell’Imperatore e celeste degli angeli ci sono segni di semplicità.

“Dei poveri pastori si prendevano cura delle proprie pecore a turno durante la notte. E a queste persone semplici viene annunciata una grande gioia: oggi nella città di Davide è nato un Salvatore”, indicava il futuro pontefice.

Colui che oggi è papa Francesco si è soffermato anche sulla “passione di Dio per gli umili e i semplici, per coloro che sono pacifici e non pretendono di essere più degli altri”. “La semplicità, che si mostra com’è, che non si trucca l’anima, che è lì per servire, per adorare, per sentirsi popolo di Dio. Quella notte anche Dio ha vegliato, curando la cosa più semplice, più umile, più elementare che abbiamo noi uomini, che è la vita”, ha detto parlando a braccio.

La richiesta del cardinal Bergoglio, in quella occasione, aveva a che vedere anche con l’umiltà: “Vorrei chiedere a Dio che in mezzo a tante pretese umane, a tanta superbia che ci assedia da ogni parte, anche dentro il nostro cuore perché tutti abbiamo questa tentazione, ci faccia ripetere con la voce dell’Angelo: ‘Guardate il segno, un bambino adagiato in una mangiatoia’”.

Il porporato chiudeva la sua omelia con un consiglio per il Natale, l’ultimo come arcivescovo di Buenos Aires: “Innamorati, com’è innamorato Dio, dell’umiltà, della semplicità, della pace. Così potrai adorare Dio”.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
natalepapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Silvia Lucchetti
Matteo si è ucciso “in diretta” su un forum online. E...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni