Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 16 Aprile |
Santa Bernadette Soubirous
home iconStorie
line break icon

Morte dov’è la tua vittoria? Una storia di resurrezione

Marinella Bandini - pubblicato il 11/12/15

Non sa neanche perché, all’ultimo vorrebbe tirarsi indietro – “io non pregavo e non volevo stare vicino a persone che pregavano, mi davano fastidio, li consideravo esaltati” – ma alla fine parte, “da sola e nuda, senza niente, non mi porto niente se non dolore e disperazione, vuota”. Sui suoi passi incontra un giovane frate a cui chiede di pregare per Marta, “perché io non so pregare. Lui mi dice: Prego per Marta ma tu prega per te stessa, chiedi alla Madonna di aiutarti a sopportare questo dolore. Ma io non so pregare. Parla con Lei , come a una mamma”. E così è successo. “Scendo da quel colle e comincio a pregare con gli altri. Mi confesso e prendo la mia ‘prima’ eucaristia, da lì comincia cammino in Cristo”.

“Il mio dolore strada di salvezza”. Rosella torna, ma ha bisogno di un luogo in cui capire cosa le è successo. Scopre che nel suo paese c’è una chiesetta nell’Istituto Sacra Famiglia, che accoglie i disabili. “Sono andata lì, e lì sono rimasta. Lì c’è il dolore ma è un dolore che dà gioia, perché c’è gioia, c’è Cristo”. Comincia ad andare a Messa e “giorno dopo giorno il Signore ha colmato il mio vuoto, giorno dopo giorno il mio pianto si è asciugato”. E si porta dietro Eugenio: “All’inizio ero scettico… ma vedevo che lei stava sempre meglio, e io sempre peggio, allora un giorno ho deciso andare”. Il turbamento è forte, davanti alla sofferenza che vede, rimane scioccato, ma da quel giorno “non ho più saltato una Messa” e l’istituto è diventato per lui una seconda casa. L’anno seguente accompagna la moglie a Medjugorje e anche per lui succede qualcosa: “Ho capito che Marta era viva e stava bene, era in cielo e vegliava su di noi”. Seguono altri passi, altri pellegrinaggi e “ogni volta veniva tolto un pezzettino di dolore. E come in puzzle ogni volta aggiungevo un pezzettino e la figura che mi veniva davanti era quella di Gesù”.

Per Rosella ed Eugenio la vita ricomincia. Scoprono nuovi amici, pregano per chi vicino a loro ancora non comprende. Dove lavora Eugenio c’è anche una cappella. “All’inizio mi vergognavo ad andare a pregare, avevo paura che mi prendessero come un pazzo che col dolore si è bruciato il cervello… ma io sono quello di prima, con la fede in più”. Rosella il suo lavoro l’ha lasciato, si dedica totalmente al volontariato, in primis alla Sacra Famiglia.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
famigliamedjugorjetestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
3
WIND COUPLE
Catholic Link
7 qualità per scegliere il partner secondo la Bibbia
4
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
5
FEMALE DOCTOR,
La Croce - Quotidiano
Atea e obiettrice di coscienza da 10 anni: “non ce la facev...
6
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
7
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni