Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Chiamati sulle acque

Condividi

Oceans (Where Feet May Fail)

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

La canzone è conosciuta in tutto il mondo. Non solo “Oceans” è rimasta nella classfica delle canzoni cristiane di Billboard per due anni, ma è anche diventata la prima canzone cristiana numero uno nella hit parade a entrare nella Top 100 di Billboard. La voce eterea di Taya Smith ipnotizza, ma è la sua passione ad essere la forza trascinante del brano.

La band che sta dietro questa hit è nata nel 1988 come gruppo di adorazione di una piccola chiesa di Sydney. Ora, con undici album live e quattro registrati in studio, è diventata un fenomeno globale ed è nota a tutti. L’obiettivo, affermano i membri del gruppo, è “cercare e adorare Dio in modo appassionato”, e sembra che nel loro percorso abbiano ispirato milioni di persone.

Ma subito Gesù parlò loro: “Coraggio, sono io, non abbiate paura”.

Pietro gli disse: “Signore, se sei tu, comanda che io venga da te sulle acque”.

Ed egli disse: “Vieni!”

(Matteo 14, 27-29)

È la canzone di Pietro che si avventura in acque agitate, la canzone dei missionari che hanno lasciato tutto e tutti, sapendo che non sarebbero tornati indietro. Sono i cristiani in Medio Oriente. La ragazza in discernimento sulla vita religiosa. Il ragazzo che va a scuola e non compromette la propria fede. L’agnostico che osa compiere un salto di fede.

Spirito, portami dove la tua fiducia è senza confini. Fammi camminare sulle acque ovunque tu mi chiami.

Come Pietro, i nostri piedi possono cedere, ma Cristo non lo farà. Invocherò il tuo nome e terrò i miei occhi al di sopra delle onde. Quando gli oceani si alzeranno, riposerò nel tuo abbraccio.

La canzone “Oceans” è tratta dall’album “Zion” del 2013.

Elizabeth Reichert

 

cecilia : Album Zion Hillsong United Zion
copyright hillsong united

https://www.youtube.com/watch?v=6zlbunWsV5A&feature=youtu.be

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni