Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Vincenzo Maria Strambi
home iconStile di vita
line break icon

Quello che le donne non dicono

© Philippe Put / Flickr CC

Costanza Miriano - Il blog di Costanza Miriano - pubblicato il 07/12/15

Qualche tempo fa mi ha chiamato fra Pasqualino. Non mi ricordo bene di lui, ma mi conquista subito, perché la telefonata esordisce con “prego spesso la tua preghiera…” Mi inorgoglisco. Finalmente qualcuno scopre e valorizza le mie doti di mistica (il fatto che appena mi metto nel mio angoletto a pregare mi addormenti, la sera, non le inficia assolutamente, quella è estasi, non sonno). “Ah, e quale sarebbe la mia preghiera”. “Signore, ti chiedo la pace nel mondo e delle cosce toniche”. Ecco, io non ricordavo di averla mai formulata, ma comunque sono d’accordo con me: mi sembrano due richieste essenziali.

Sarà per questo che mi dispongo benevolmente all’ascolto, e dico incautamente di sì alla proposta pazza che mi fa Fra Pasqualino. E così finisce che il 30 gennaio dovrò parlare a un incontro organizzato ad assisi dai Frati minori a un consesso di soli uomini che si riuniranno per discutere di sesso, unica donna ammessa. Il mio intervento si chiamerà “Quello che le donne non dicono”.

Il problema è questo: io non so se ci sia qualcosa che le donne non dicono, ed è per questo che scrivo qui, sul blog, nella speranza che le donne che vorranno avere pietà verso di me, o che siano interessate a far arrivare agli uomini dei messaggi me ne scrivano, o tra i commenti o alla mail del blog (prometto se richiesto l’anonimato più totale).

Io personalmente credo di dire anche troppo a mio marito sul tema, la mancanza di comunicazione non è il mio problema, ma gradirei conferme. Credo casomai possa essere degli uomini, il problema del silenzio, ma di questo parlerà, già lo so, meravigliosamente, il mio amico Roberto Marchesini, autore tra l’altro del fondamentale libro “Quello che gli uomini non dicono”.

La mia idea del sesso e degli uomini è questa: che gli uomini pensano al sesso in modo molto diverso dalle donne, più spesso e con modalità di funzionamento diverse. L’eccitazione maschile passa dallo sguardo, per questo è importante la mia crociata contro le mutande ascellari lanciata anche dai microfoni di Radio Maria, e benedetta anche dal Cardinal Bagnasco. È molto importante curare il nostro aspetto nell’intimità, e anche imparare a tacere a volte: non c’è niente di meno erotico che andare a letto e mettersi a parlare della rata del mutuo, dei figli da accompagnare, delle consegne in scadenza. Per quello ci sono altri luoghi e momenti. Ma queste alla fine non sono neanche le indicazioni più importanti.

Quella proprio fondamentale è questa: credo che un uomo soprattutto desideri sentirsi accolto. Non giudicato, non criticato, non continuamente “brontolato”, e neanche, orrore, sopportato. Quanto a noi donne, è fondamentale stimare un uomo: mentre l’eccitazione maschile passa dalla vista, quella femminile dal cuore… Si dice che le donne guardino i film porno solo per vedere se alla fine si sposano. Scherzo, ovviamente. Io non ne ho mai guardati, e non perché sia brava, ma perché davvero non è questa la nostra modalità di funzionamento, se siamo donne “ricompattate” nelle nostre contraddizioni.

Una donna quindi non può essere trascurata tutto il giorno, e poi sedotta all’ultimo minuto. Mi dispiace, lo so, siamo un po’ pesanti, ma siamo fatte così. Abbiamo bisogno di stimare la persona che abbiamo accanto, e di sentirci stimate da lui. Di vedere gesti di servizio, di vedere che provvede a noi e alla nostra prole. Se siamo nella fiducia totale, possiamo lasciarci andare. A volte gli uomini non si accorgono neanche di quanti siano i piccoli gesti con cui feriscono le donne, le disattenzioni, le incurie, le rispostacce, le dimenticanze. Può succedere allora che tante donne si ritirino dalla relazione, magari senza tanto clamore, con stanchezza, un po’ per l’abitudine, spesso perché sono arrivati dei figli che assorbono tutte le energie e che trasformano l’amante in mamma al cento per cento. E così entrambi smettono di parlare il linguaggio del sesso: è difficile a volte dire chi abbia cominciato prima, se lui trascurando il bisogno di condivisione di lei, oppure chiudendosi nelle sue ferite, smettendo di chiedere, smettendo di stimare, smettendo di accogliere.

Ci sono poi tantissime altre cose che vorrei dire. Soprattutto che credo che in un rapporto sessuale che funzioni sia necessaria la generosità, cioè fare attenzione ai gusti e ai bisogni dell’altro. Credo che serva dedicare del tempo, magari anche creando diversivi alla routine (un posto o un orario che cambiano, uno scherzo, un regalo), credo molte altre cose che un po’ mi imbarazza dire, un po’ devo ancora puntualizzare prima dell’incontro… Aspetto le vostre risposte (soprattutto quelle femminili). Grazie!!!!

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
coppiadonne
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
BIBLE
Patty Knap
Se soffri d’ansia, devi conoscere il consiglio più ripetuto nella...
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni