Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconSpiritualità
line break icon

54 modi per essere misericordiosi durante l’Anno Giubilare della Misericordia

Jeffrey Bruno

Aleteia - pubblicato il 07/12/15

Praticare la misericordia nella nostra vita richiede pratica

Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: “Perché il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?”. Gesù li udì e disse: “Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori”.
Matteo 9, 11-13

Dio, che è misericordioso, desidera la nostra misericordia. Ecco 54 modi per essere misericordiosi durante l’Anno Giubilare. Cerca di selezionarne uno ogni settimana e di metterlo in pratica (te ne diamo due extra, mescolali!)

1) Resisti al sarcasmo; è l’antitesi della misericordia: Poni, Signore, una custodia alla mia bocca,
sorveglia la porta delle mie labbra
(Salmo 141, 3).

2) Riduci le cose che possiedi: condividi ciò che hai con i bisognosi.

3) Chiama qualcuno che sai che è solo, anche se capisci perché è solo. Soprattutto se lo capisci.

4) Scrivi una lettera di perdono a qualcuno. Se non puoi spedirla, irrorala di acqua santa, chiedi a Gesù Cristo di avere misericordia di entrambi e poi bruciala o sotterrala.

5) Impara a recitare questa preghiera: “Caro Signore, benedici [aggiungi il nome della persona che ti irrita] e abbi misericordia di me!”

6) Progetta un minipellegrinaggio a un santuario locale; lungo il percorso, compi uno sforzo per vivere l’opera di misericordia corporale di accogliere lo straniero come Cristo.

7) Fai qualcosa di gentile e di utile per qualcuno con cui non ti trovi bene, o che ti ha fatto un torto.

8) Sii consapevole del tuo comportamento on-line. Quel post mira a migliorare la tua immagine… lasciando gli altri con un sentimento negativo? Stai criticando qualcuno per servire la tua rabbia e umiliare gli altri?

9) Fai dire delle Messe per le persone viventi: amici e familiari, anche estranei di cui leggi o senti, che vivono un momento difficile.

10) Sii abbastanza generoso da permettere a qualcuno di aiutarti; la gente ha bisogno di sentirsi utile.

11) Se non avevi intenzione di essere fonte di dispiacere per qualcuno, ammetti di esserlo stato e chiedi a quella persona di perdonarti.

12) Accogli un suggerimento del cardinale Timothy Dolan e compra i biglietti promozionali di Starbucks e McDonald’s per i senzatetto.

13) Prenditi del tempo nella preghiera per contemplare le buone qualità di qualcuno con cui hai dei rapporti complicati. Fai lo stesso con ciascun membro della tua famiglia.

14) Invia un biglietto, fiori o un regalo a qualcuno nell’anniversario dei sei mesi della morte della sua persona cara.

15) Offriti di fare il babysitter per una mamma indaffarata perché possa prendersi un paio d’ore per sé.

16) Prepara un pasto per una mamma che ha appena partorito o ha appena adottato un bambino, o per qualcuno che ha da poco subito una perdita.

17) Tieni a freno la lingua.

18) Offriti di fare una commissione (andare dal fornaio, lavare la macchina, portare a spasso il cane) per un parente impegnato o una persona costretta a stare a casa.

19) Se non riesci a sederti accanto a un senzatetto per parlarci un po’, invia almeno una donazione a un ministero che lo fa.

20) Se stai condividendo qualcosa da mangiare, prendi la porzione più piccola.

21) Memorizza le 14 opere di misericordia corporali e spirituali e mostra ai tuoi figli cosa significano.

22) Anziché perdere la pazienza con qualcuno on-line (o di persona), cerca di ascoltare i suoi timori. Chiedi a Dio quello che ha chiesto Salomone, un cuore comprensivo.

23) Offriti di portare una persona anziana a Messa in macchina.

24) Ricorda un periodo in cui ti è stato dato il beneficio del dubbio, e cerca di estenderlo a qualcun altro.

25) Metti giù il telefono e ascolta davvero qualcun altro, con un contatto visivo.

26) Bevi cose alternative che non siano acqua per le volte in cui ti vengono a trovare persone che hanno avuto problemi con l’alcool.

26) Approfitta dei saldi per comprare piccoli spazzolini da denti, dentifrici, shampoo, calzini e prodotti femminili o di igiene personale e donali alle parrocchie, o prepara dei pacchi dono e tienili pronti per offrirli quando è necessario.

27) Leggi l’enciclica Dives in Misericordia di Giovanni Paolo II nel corso dell’anno.

28) Crea un piccolo rituale alla fine della giornata per chiedere il perdono alle persone con cui vivi. Nell’ira, non peccate; non tramonti il sole sopra la vostra ira (Efesini 4, 26).

29) Compila una lista dei tuoi “nemici”. Poi, ogni giorno, dì una preghiera per loro.

30) Decidi di sorridere, salutare o conversare con qualcuno che non fa parte del tuo circolo di frequentazioni quotidiane.

31) Dai via qualcosa di tuo (che ti piace davvero) a qualcuno a cui sai che piacerebbe.

32) Recita una corona alla Divina Misericordia mentre vai o torni dal lavoro.

33) Quando la misericordia nei confronti degli altri è difficile, recita la Litania dell’Umiltà del cardinale Merry del Val.

34) Prepara un foglio della gratitudine per il tuo coniuge e annota le piccole cose che fa per le quali sei grato. Morditi la lingua e scrivi lì (o almeno leggi) la prossima volta che vuoi esprimere una critica in un momento di frustrazione.

35) Impara a compiere un esame di coscienza ignaziano ogni sera. Ricordare la misericordia di Dio ci aiuta ad essere misericordiosi.

36) Rispondi alla provocazione con il rispetto che vorresti ricevere.

37) Impara la preghiera “Signore Gesù Cristo Figlio di Dio, abbi pietà di me peccatore” e recitala.

38) Prenditi qualche minuto durante la settimana per fermarti in una chiesa e sedere davanti al Tabernacolo, per stare semplicemente con Cristo, il Misericordioso. Se non riesci a farlo, medita sul crocifisso.

39) Recita una novena per il bene di qualcuno per il quale non provi simpatia.

40) Scrivi una lettera a qualcuno come modo per dimostrargli quanto è importante per te.

41) Offriti di leggere per qualcuno che si sente male o è triste.

42) Chiedi allo Spirito Santo di aiutarti quando non riesci a pregare per qualcuno che ti ha fatto un torto.

43) Abbi commenti gentili nei confronti di amici ed estranei.

44) Quando la conversazione scivola nel pettegolezzo, aiuta a cambiare argomento.

45) Sai suonaro il piano o qualche altro strumento? Sai recitare poesie? Offri “concerti” gratuiti alle persone dimenticate nelle case di riposo.

46) Visita la tomba dei tuoi antenati o un cimitero locale, e mentre cammini recita un rosario per tutte le persone che vi sono sepolte.

47) Fai un ritiro. È un modo per essere misericordioso con te stesso e anche con le persone che ti circondano, che sanno che hai bisogno di andare in ritiro. Se non puoi farlo, cerca almeno di fare una giornata, o una sera, di raccoglimento.

48) Ammetti la tua gelosia, sia a te stesso che al tuo confessore.

49) Offriti di pregare con qualcuno, anche una persona che incontri per strada o sui trasporti pubblici e che sembra poterne avere bisogno.

50) Tieni i tuoi santini o le medaglie benedette a portata di mano e donali alle persone che incontri come benedizione.

51) Offri ospitalità a casa tua a qualcuno o a un gruppo di persone che in genere non inviteresti.

52) Con qualche altra persona nella tua parrocchia, organizza una festa e invita tutti quelli che sono “ai crocicchi delle strade” a partecipare.

51) Se qualcuno che conosci sembra non avere fede, condividi un po’ della tua – digli come Cristo ha cambiato la tua vita.

52) Paga il parcheggio o il pedaggio per la persona che sta dietro di te.

53) Leggi papa Benedetto XVI, ti sorprenderà.

54) Prega ogni giorno per le anime del Purgatorio. Prega per i tuoi defunti.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
giubileo della misericordia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni