Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconChiesa
line break icon

Humour conciliare: aneddoti, storielle e battute dal Vaticano II

AFP PHOTO / VINCENZO PINTO

Mirko Testa - Aleteia - pubblicato il 29/11/15

OTTAVIANI…LA PORPORA AL BACIO E L’ORTODOSSIA


Sul lato opposto del cardinale Suenens, si collocava sicuramente il cardinale Alfredo Ottaviani, prefetto del Sant’Uffizio, rigoroso difensore della Tradizione, soprannominato per questo il carabiniere della fede, che tra l’altro fu uno dei primi a suggerire a Giovanni XXIII già durante un incontro nel “cella” del Conclave di indire un nuovo Concilio universale della Chiesa. Un giorno riceve da monsignor Pericle Felici, segretario generale del Concilio, una lettera in cui lo prega di fargli avere un certo documento. La domanda termina con la formula protocollare: «Bacio la sacra porpora». Il cardinale legge la lettera alla Commissione conciliare di cui è presidente. L’ultima frase suscita degli oh! oh! ironici. Il cardinale conclude: «Faremo in modo di rispondere senza indugio a questa richiesta, così monsignor Felici non sarà obbligato a inchinarsi di nuovo per baciare la nostra porpora!».

Un aneddoto riporta che si vide una volta Ottaviani pregare prima del Concilio con fervore rinnovato. In particolare, lo si vide sostare a lungo in ginocchio davanti al Santissimo Sacramento durante le Congregazioni generali. I suoi assistenti, allora, si preoccuparono e gli chiesero se andasse tutto bene. «Ah!» rispose. «Non parlatemene. Io prego Dio di chiamarmi a lui e, soprattutto, di non attendere la fine del Concilio». «E perché tutta questa fretta?». «Perché voglio morire cattolico!».

Le idee del cardinale Agostino Bea – primo presidente del Segretariato per l’Unità dei Cristiani – e del patriarca Maximos IV Saigh – agguerrito promotore del movimento ecumenico nella Chiesa – erano poco gradite al cardinale Ottaviani. Ma erano anche quelle della maggioranza dei Padri sinodali. Per questo, quando il segretario del Sant’Uffizio recitava il Confiteor diceva sempre: «Bea culpa, Bea culpa, Bea Maximos culpa!».

I PRIMI EFFETTI DELLA PILLOLA
La “pillola Pincus”, che intorno alla fine degli anni Cinquanta aveva suscitato accessi dibattiti tra medici e moralisti, non entrò nel dibatto conciliare perché nel giugno 1964 Paolo VI avocò a sé il tema della contraccezione creando una Commissione pontificia di esperti. Tuttavia, dominava le riflessioni e preoccupazioni dell’epoca. Tanto che quando a più riprese alcuni giornali annunciarono nuove nomine cardinalizie da parte di Paolo VI e tutte le volte le notizie si rivelarono infondate, un giorno un vescovo chiese: «Perché il papa non ne crea più?». Al che un perito prontamente rispose: «Deve aver provato la pillola… e ha funzionato!».

UN CATTOLICO “PROTESTANTE”?


Hans Küng, prete teologo, professore dell’università di Tubinga, tenne a Roma, durante la terza sessione, un’efficace conferenza sulla «sincerità nella Chiesa». E inevitabilmente alcuni giornali italiani credettero che si trattasse non di un cattolico ma di un protestante, titolando di conseguenza gli articoli sulla conferenza.

TROPPO O TROPPO POCO

Durante una conferenza tenuta a Roma durante la quarta sessione, monsignor Alfred Ancel, vescovo ausiliare di Lione e noto per essere stato il primo vescovo-operaio, parlò degli inconvenienti di un clero sposato, soffermandosi in particolare su un aspetto: «Se il prete sposato ha solo un figlio, si insinuerà che non ha rispetto per la morale coniugale. Se ne ha dodici, si dirà che non ha più tempo per dedicarsi ai propri parrocchiani».

SOLO CONTRO TRE
Alla fine del Concilio, Paolo VI, congedandosi dagli osservatori non cattolici, offrì a ciascuno di loro come ricordo una campana di bronzo su cui erano incisi i simboli dei quattro evangelisti. I Padri li associarono ai quattro moderatori: il giovane uomo di san Matteo al cardinale Döpfner; il leone di san Marco al cardinale Suenens; il toro di san Luca al cardinale Lercaro e l’aquila di san Giovanni al cardinale Agagianian. «Perché l’aquila di san Giovanni al cardinale Agagianian?». «Perché non va mai d’accordo con i tre sinottici». I primi tre cardinali, infatti, erano ritenuti appartenenti alla maggioranza conciliare, mentre Agagianian era esponente della minoranza.

HAPPY END
Il Vaticano II finì con questa triplice esclamazione ripresa in coro da tutti i Padri: «Feliciter! Feliciter! Feliciter!». «È stato l’unico modo» – commentò scherzosamente un vescovo – «di mettere a tacere monsignor Felici», che da segretario generale del Concilio, nei quattro anni trascorsi, aveva dato prova di grande facondia.

ACQUISTA QUI IL VOLUME

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
concilio vaticano ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni