Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

New York: un bambino appare nel presepe di una parrocchia

Sean-Dreillinger
Condividi

Un neonato ancora con il cordone ombelicale attaccato

“Un miracolo della vita nella parrocchia del Divino Bambin Gesù. Oggi a mezzogiorno il nostro sagrestano ha sentito piangere un bambino nel presepe vuoto che si stava preparando per il Natale. Quando è andato a vedere ha trovato un neonato, ancora con il cordone ombelicale attaccato. Il piccolo sta bene, pesa 2,358 kg e misura 43 cm. Pregate per lui e per sua madre, chiunque sia”.

Con questo post su Facebook il vescovo ausiliare Octavio Cisneros di Brooklyn ha annunciato la notizia del ritrovamento del neonato.

Tra i suoi compiti pastorali c’è quello di assistere questa parrocchia di Richmond Hill, nel Queens. La parrocchia e tutta la zona che sono rimaste profondamente commosse dalla notizia.

Grande stupore è stato suscitato dal fatto che il bambino sia stato lasciato proprio nel presepe, nella culla vuota in cui tra meno di un mese verrà collocato il Bambino Gesù.

La polizia di New York sta cercando di identificare la madre, anche se le leggi degli Stati Uniti proteggono i genitori che in forma anonima lasciano i propri bambini indesiderati in “luoghi sicuri” come ospedali, stazioni dei pompieri o chiese.

Il bambino sta bene e ora l’obiettivo è trovargli dei genitori che lo possano adottare.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni