Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconSpiritualità
line break icon

Siamo zelanti nella lotta spirituale?

Public Domain/USMC Cpl Caitlin Brink

Sgt. William Loughran encourages recruits from Kilo Company, 3rd Recruit Training Battalion, to give 100 percent during physical training at Marine Corps Recruit Depot Parris Island, S.C., Sept. 18, 2013. Loughran joined the Corps in 2004 and became a drill instructor in 2012. “[Being a drill instructor] is the most demanding duty … yet probably the most rewarding thing I have ever done,” Loughran said. About 600 Marine Corps drill instructors train about 20,000 recruits who come to Parris Island annually.(U.S. Marine Corps photo by Cpl. Caitlin Brink/Released)

padre Robert McTeigue, SJ - pubblicato il 25/11/15

Sammy ha riorientato la sua vita per essere preparato, in caso di necessità, a combattere per la sua vita. Si è allenato ed esercitato. Ha smesso di fumare. Si è allenato per combattere e vincere perché sapeva che avrebbe potuto essere trascinato in una lotta che non si poteva permettere di perdere.

I cristiani, però, sono sempre pronti a combattere per la propria anima – una questione di vita eterna e di morte eterna. È una lotta che non si può evitare. Può essere solo vinta o persa. Se Sammy ha “resettato” tutta la sua vita per una lotta che avrebbe potuto anche non verificarsi, come non possiamo allenarci quantomeno con lo stesso impegno per una lotta in cui siamo già sicuramente coinvolti?

Con gravità, chiarezza, zelo e speranza nella grazia di Dio, dobbiamo allenarci con disponibilità e fiducia per combattere, e combattere per vincere la battaglia per la nostra anima. Ecco una preghiera che dovremmo imparare a memoria e insegnare ai nostri figli. È tratta dalla Liturgia delle Ore:

Conduciamo con fortezza la nostra battaglia per la fede sotto lo sguardo di Dio e degli angeli. Che gloria e che felicità combattere alla presenza di Cristo e ricevere dalle sue mani la corona! Prendiamo le armi di Dio e prepariamoci alla lotta con animo saldo e fedele”.

Il primo luogo a cui dobbiamo rivolgerci per affrontare la nostra nemesi spirituale è lo specchio. Il nemico più grande è quello dentro di noi – la nostra pigrizia, il nostro egoismo, le nostre scuse. Per sconfiggere questo nemico serve forza morale. Serve un coraggio che può derivare solo dall’amore grato per Cristo nostro Re. Per sconfiggere il nostro nemico interiore – quell’aspirante traditore che ha sempre un orecchio aperto ai sussurri del diavolo –, per sconfiggere quel nemico serviranno tutto l’onore e tutto il coraggio del guerriero cristiano.

Per essere un vero guerriero per Cristo nostro Re, dobbiamo sconfiggere il nostro nemico interiore, quell’uomo codardo e pigro che vuole fare il suo dovere solo con una mano e con metà del suo cuore. Il nostro nemico interiore non è uno che può essere conquistato con un singolo atto di volontà. È l’antagonista nella nostra anima che vinciamo, giorno dopo giorno, con la disciplina, il pentimento e i piccoli atti di sacrificio che altri scherniscono ritenendoli superlui. Lottiamo per vincere la guerra dentro di noi di modo da poter essere liberi per vincere la guerra che ci circonda.

Combattiamo per le nostre anime, e combattiamo per l’anima di tutti – anime comprate e pagate dal Prezioso Sangue di Cristo nostro Re. Non permettiamo a Satana di derubare Cristo di una vittoria così cara! Impegniamoci a imparare a memoria queste parole del profeta Gioele: “Con le vostre zappe fatevi spade e lance con le vostre falci; anche il più debole dica: io sono un guerriero!” (Gioele 4, 10).

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
preghieraspiritualità
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni