Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 17 Maggio |
San Pascual Baylón
home iconCultura
line break icon

Chi canta prega due volte (Sant’Agostino)

Matt Maher - pubblicato il 11/11/15

Lord I need you

Teach my song to rise to you

“Lord I need you” non è una canzone normale. E’ una di quelle preghiere che esplodono dall’ anima di un uomo come torrente in piena, come riverbero di un’ intuizione diretta: non è mediata da un ragionamento, non nasce da considerazioni utili. E’ una dichiarazione d’amore definitiva, gloriosa, che ammette con luminosa umiltà il bisogno più essenziale di ogni essere umano: stare vicini a Dio. Rimanere nella luce.

Perchè quando si è vagliato tutto e si è stati vagliati da tutto, spogli delle cose del mondo e dei suoi vicoli ciechi,  si arriva alla necessità assoluta di quell’ immensa libertà che solo il vivere in costante presenza di Dio può dare.

Scritta dall’artista canadese Matt Maher, e tratta dall’album “All the people said Amen”, “Lord I need you” è una confessione in ginocchio. Non è, ripeto, una canzone normale. Durante la giornata mondiale della Gioventù di Rio de Janeiro, Matt dichiara di avere sentito la necessità di cantarla sul palco in ginocchio, appunto come preghiera. E non poteva essere diversamente. L’unico pubblico di questa canzone è infatti Dio.

“Lord I need you” ci regala un concetto chiave che arriva tra una nota e l’altra come colpo di scena inaspettato, come sunto della Summa teologica, quando l’artista a un certo punto canta: “Holiness is Christ in me: La santità è Cristo in me.” E adesso non c’è più nulla da dire.

Ho bisogno di te, Signore ho bisogno di te, ho bisogno di te. Sempre di più. Ho bisogno di chi mi ha creato e amato con tutto l’Amore impossibile.

“Lord I need You” è l’anima della musica.

Cecilia nasce con questa canzone.

Il brano “Lord I need you” è tratto dall’ album “Saints and Sinners”.

cecilia cover album matt maher
copyright matt maher

Manuel de Teffé
Cecilia Artistic Director

Tags:
animaCeciliadiolibertàmatt maherpreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
7
Padre Maurizio Patriciello
L’amore di un prete per i fratelli omosessuali e le sue pre...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni