Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 17 Giugno |
Beato Joseph-Marie Cassant
home iconChiesa
line break icon

L’arrivo nella Chiesa cattolica di un pastore protestante

padre Dwight Longenecker - pubblicato il 11/11/15

Marcus Grodi condivide la sua conversione e il suo viaggio “verso casa”

Marcus Grodi è un ex protestante che quando è stato accolto nella Chiesa cattolica ha trovato la propria casa spirituale e finalmente ha “smesso di vagare”. Grodi è cresciuto in una famiglia cristiana, ha studiato Ingegneria Chimica e dopo una profonda esperienza di conversione in età adulta si è preparato a diventare pastore presbiteriano.

La sua esperienza nell’accogliere nuovi membri di altre denominazioni protestanti nella sua Chiesa ha tuttavia iniziato a scalzare le sue certezze come presbiteriano. Il pastore protestante Grodi ha spiegato le sue convinzioni presbiteriane della Bibbia, ma gli altri cristiani protestanti rispondevano citando versetti delle Scritture che difendevano le loro convinzioni diverse. Marcus ha iniziato a rendersi conto che la sua interpretazione della Bibbia era filtrata dalle sue congetture e tradizioni presbiteriane. Lo stesso accadeva ad altri protestanti. La conversazione con il suo amico Scott Hahn lo ha aiutato a scoprire alcuni passi della Bibbia a cui non aveva fatto caso in precedenza.

“Qual è il pilastro e il baluardo della verità?”, ha chiesto Scott.

Da buon protestante, Grodi ha risposto: “La Bibbia, chiaramente”.

Hahn ha replicato: “Ma cos’è che insegna la Bibbia al riguardo? Guardiamo 1 Timoteo 3, 14-15”.

Hanno letto insieme le parole di San Paolo: “Ti scrivo tutto questo, nella speranza di venire presto da te; ma se dovessi tardare, voglio che tu sappia come comportarti nella casa di Dio, che è la Chiesa del Dio vivente, colonna e sostegno della verità”.

“Semplicemente non avevo mai visto questi versetti”, ha spiegato Grodi. “Non so cosa dire. Se la Chiesa era il pilastro e il baluardo della verità, dove potevo trovare quella Chiesa? Le migliaia di Chiese protestanti con le loro dottrine contraddittorie e le loro discipline non potevano essere quella Chiesa”.

Un altro passo chiave è stato 2 Tessalonicesi 2, 15, in cui San Paolo scrive: “Perciò, fratelli, state saldi e mantenete le tradizioni che avete apprese così dalla nostra parola come dalla nostra lettera”.

Se la Sacra Scrittura fosse l’unico fondamento per la dottrina e la disciplina cristiane, come afferma la dottrina protestante della sola Scriptura (solo la Scrittura), allora perché San Paolo avrebbe detto ai cristiani di Tessalonica “state saldi e mantenete le tradizioni che avete apprese così dalla nostra parola come dalla nostra lettera”?

Grodi vedeva per la prima volta che la tradizione apostolica non si esplicitava solo attraverso delle lettere, ma anche attraverso la tradizione orale. Con il tempo, ha rinunciato al suo incarico come pastore superiore dell’ampia congregazione presbiteriana ed è stato accolto con la sua famiglia nella Chiesa cattolica. Nel 1993 ha fondato un apostolato per aiutare altri pastori protestanti che avevano intrapreso lo stesso viaggio “verso casa”. Al contempo, è stato invitato a ospitare un nuovo programma per il canale Eternal Word Television, intitolato The Journey Home. Ogni settimana, Grodi intervista persone convertite al cattolicesimo, e nel corso degli anni il programma è diventato uno dei più popolari di EWTN.

Grodi è più di una personalità televisiva. Ha scritto o pubblicato sette libri e ha contribuito a molti altri. Oltre al programma settimanale, l’apostolato di Grodi promuove conferenze, presenta programmi radiofonici, pubblica newsletter e lavora in modo discreto e confidenziale con chierici convertiti che pongono domande sulla fede cattolica.

Insieme alla sua squadra di The Coming Home Network è in costante contatto con un crescente numero di chierici protestanti. Il suo operato viene finanziato attraverso donazioni, non ricevendo un sostegno economico formale dalle diocesi. Nel corso degli anni sono state assistite circa 1.000 persone in piena comunione di oltre 100 denominazioni diverse. Si mantiene una rete interazionale di 1.500 mentori che già hanno compiuto il proprio viaggio e mettono chi ha ancora domande in contatto con qualche amico locale che possa rispondere ai loro dubbi, pregare per loro e sostenere loro e le famiglie nella ricerca che stanno compiendo.

Le difficoltà che i chierici affrontano a livello potenziale sono schiaccianti. Un pastore protestante che sente la chiamata a diventare cattolico affronta non solo la perdita del suo lavoro redditizio, ma anche enormi incertezze.

In genere l’uomo ha moglie e figli che lo sostengono e non si è preparato per un’altra occupazione. I posti di lavoro salariati nella Chiesa cattolica sono difficili da ottenere senza esperienza lavorativa al di fuori della Chiesa, si affrontano la disoccupazione e la necessità di prepararsi e un possibile rifiuto a metà della vita. Spesso la moglie non è nelle stesse condizioni di accettazione spirituale. Sorgono problemi nel matrimonio, e le tensioni nella rete familiare e di amici possono provocare la rottura dei rapporti.

Molte volte pensiamo all’ecumenismo come a una serie di conversazioni amichevoli con cristiani e denominazioni non cattoliche. The Coming Home Network affronta la questione dell’unità nella Chiesa attraverso l’apologetica pratica, consigli diretti e assistenza. Ci si rende conto che l’unità tra i cristiani è una realtà quando i pastori protestanti accettanno le affermazioni dell’una, santa, cattolica e apostolica Chiesa e compiono il primo passo in questo lungo viaggio verso casa.

Per sapere di più sul lavoro di Marcus Grodi e The Coming Home Network, si può visitare la pagina web: http://chnetwork.org/.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
protestantesimotestimonianze di vita e di fede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
3
conduttore rai 1 diventa prete
Gelsomino Del Guercio
Addio al giornalismo: Fabrizio Gatta, il volto noto di Rai1, dive...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
6
ANDREA BOCELLI FATIMA
Paola Belletti
Andrea Bocelli a Fatima: “Maria è il percorso obbligatorio ...
7
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni