Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Santi Andrea Kim, Paolo Ghong e 101 compagni
home iconNews
line break icon

Cancro ovarico: le più a rischio? Le donne sottoposte a trattamenti per fertilità

Mahalie Stackpole

Agi - pubblicato il 29/10/15

Le donne sottoposte a trattamenti per la procreazione medicalmente assistita hanno il 37 per cento di probabilità in più di sviluppare il cancro ovarico. E per questo le pazienti dovrebbero essere sottoposte a screening specifici dopo il trattamento della fertilità. Almeno questo e’ quanto emerso da uno studio della University College di Londra, presentato in occasione della conferenza dell’American Society for Reproductive Medicine a Baltimora. Gli scienziati hanno analizzato i dati di 255mila donne britanniche sottoposte a trattamenti per la procreazione assistita negli ultimi due decenni. I risultati mostrano che le donne che hanno ricevuto un aiuto per concepire hanno anche un terzo di probabilità in più di ammalarsi di cancro ovarico, in particolare nei tre anni successivi alla fecondazione in vitro. Questo perche’, secondo i ricercatori, gli stessi problemi che ostacolano il concepimento potrebbero aumentare il rischio di sviluppare il tumore. Tuttavia, gli studiosi hanno ammesso che non e’ da escludere un piccolo coinvolgimento dei trattamenti per la fertilità. Infatti, il rischio cancro e’ risultato maggiore nelle donne piu’ giovani. Precedenti ricerche hanno suggerito che i farmaci utilizzati per la procreazione assistita possono favorire la crescita del cancro. Tuttavia, secondo gli scienziati, si tratterebbe di un aumento del rischio molto basso.

QUI L’ARTICOLO ORIGINALE

Tags:
procreazione medicalmente assistitautero in affitto

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni