Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 30 Luglio |
San Pietro Crisologo
home iconChiesa
line break icon

Se Charamsa scrive al Papa, io scrivo al prete che sono!

Courtesy of Artykuł osiemnasty

Don Fortunato Di Noto - Associazione Meter - pubblicato il 28/10/15

Siamo in tanti ad essere ‘perseguitati’ a causa del nome di Gesù, e ci sono anche altri oppressi, dimenticati, lesi nella loro dignità a causa dei sistemi ingiusti, inumani, corrotti. Anche chi difende i piccoli, i poveri, gli indifesi o chi è contro la mafia e la corruzione – economica, sociale, ideologica – è perseguitato. Solo chi è libero è perseguitato e ucciso. Solo chi è libero è libero e capace di subire la persecuzione.

Ogni persecuzione deve essere denunciata, condannata e con forza resa pubblica per costruire un mondo nuovo, autentico e rinnovato. Anche le lobby pedofile si sentono dei perseguitati, perché la società non accetta la possibile e normale condizione affettiva che un adulto possa e debba vivere con i bambini – consenzienti, in una età compresa tra pochi mesi fino a 12 anni. In fondo, pensandoci bene – secondo queste rivendicazioni – si sentono condannati dalla società e dalla Chiesa.

Se si ammette che la Chiesa condanna i ‘gay’ e gli ‘omosessuali’, non mi sono mai spiegato del perché sono a conoscenza di tanti fratelli nel sacerdozio hanno nella vita questo orientamento omosessuale e vivono il ‘celibato’ come me e come più di 400.000 preti nel mondo.

Da ‘teologo’ preparato e intelligente come Charamsa non posso accogliere queste ‘pretese’. Il sacerdozio cattolico richiede – nella libertà – il celibato – non essere sposato – che alla luce e agli occhi dell’umano anche se risulta difficile da capire, visto come castrante, è una grazia e un dono. E chi lo vive lo testimonia. Non sono scandalizzato della ‘fragilità e dell’errore umano’. Ebbene – questi miei confratelli – non abbiano paura di dire che si è omosessuali, ma non mi dicano che hanno il compagno o che abbiano una relazione stabile o che facciano ‘serate piccanti’. Questo vale anche per gli eterosessuali, che nascondono relazioni amorose e che hanno figli sparsi dopo degli incidenti di percorso.

Essere ‘sacerdoti è bello’, difficile e scomodo con i molti rischi in questo mondo globalizzato che spesso banalizza tante cose della vita. E’ vero nessuno è chiamato a giudicare, ma ‘ascoltino o non ascoltino’ bisogna sottolineare alcune scelte di vita che hanno offerto e beneficato tanti, molti. Nessuno ci costringe a fare i preti così come vuole la Chiesa Cattolica, una Chiesa in cammino di conversione, ‘meretrice e casta’, umana, irrorata da quel ‘tra voi non sia così’ e dall’azione vivificante dello Spirito.

Tags:
gay cattolicisacerdoti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
7
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontan...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni