Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 28 Settembre |
San Venceslao
home iconNews
line break icon

Tatuarsi. Perché?

Philippe Leroyer CC

[Taken in Paris (France) - 04Jul08] During three days, the biggest french tattoo convention, the Tattoo Art Fest, took place, for the second time ever, in the Parc Floral. 6000 people attended the event, which gathered around 100 tattoo artists, 9 shops, and had a show with performances and concerts all night long between Saturday and Sunday. <b>See all the photos of this convention, chronologically put, in this set : <a href="http://www.flickr.com/photos/philippeleroyer/sets/72157606059891338/detail/" target="_blank">04-06Jul08 - Tattoo Art Fest [Event]</a></b>

padre Francesco Occhetta - "L'UMANO NELLA CITTÀ" Il blog di Francesco Occhetta - pubblicato il 15/10/15

Un fenomeno sempre più diffuso nella cultura contemporanea

… È un dire “per sempre”

Tatuarsi è una moda ormai diffusa nelle società occidentali, in Italia sono 7 milioni (13 italiani su 100) i tatuati. Sembra un paradosso, ma è proprio nel tempo della fragilità dei comportamenti e della liquidità degli ideali, in cui ogni scelta sembra assunta «a tempo», che il tatuaggio si impone come la traccia di una «identità dilatata» e il simbolo del «per sempre».

Cambia lo sguardo sul corpo stesso: se il Davide di Michelangelo, le tre Grazie del Canova — o qualsiasi altra forma di corpo rappresentata classicamente — lo si contempla attraverso l’armonia dell’insieme, un corpo tatuato lo si guarda a partire dal particolare che disvela l’insieme.

tatuaggi 1

…Ogni tatuaggio ha un significato

Ogni disegno porta con sé un significato, come per esempio le rondini, che rappresentano la voglia di evadere, oppure il tatuaggio marinaro, con cui si esorcizza la paura della morte durante la navigazione. Si riproducono teschi, demoni o simboli legati al lato oscuro dell’esistenza. Oppure serpenti, pantere, leoni che rimandano alla trasgressione e alla forza, oppure farfalle, fiori di loto, pavoni per fare risaltare l’intreccio tra i colori. Ci sono tatuaggi che rimandano all’immaginario esotico: samurai, geishe, mostri mitologici.

Ma c’è di più, ci sono gruppi che utilizzano i tatuaggi come segni distintivi per caratterizzare la loro identità sociale.

tatuarsi

…Qualche Dato

Il 3,3% delle persone che si tatuano hanno avuto complicanze o reazioni: dolore, granulomi, ispessimento della pelle, reazioni allergiche, infezioni e pus. Ma il dato appare sottostimato. Il 17% dei tatuati ha dichiarato di essere pentito e oltre il 4% si è già sottoposto a trattamenti per cancellarsi il disegno.

Il Ministero della Salute ha recentemente vietato alcuni pigmenti sintetici (in particolari il nero e il rosso) a causa delle contaminazioni che recano; i colori naturali invece hanno un’azione autosterilizzante. Il 18% delle sostanze usate per marchiare la pelle è contaminato da microbi o funghi.

Circa 12.000 italiani ogni anno cercano di cancellarsi il tatuaggio ricorrendo alla medicina estetica, con risultati deludenti perché rimane l’ombra.

tatuarsi 2

…Alcune domande

Nello L’evoluzione del tatuaggio di questi ultimi anni racconta davvero la storie di una nuova libertà antropologica, in cui si intrecciano la vita personale e sociale? A quali conseguenze personali e sociali porterà la scelta di imporre il tatuaggio come consumo? È questa la nuova emancipazione in cui, sulla carne nuda, si inscrivono le nuove battaglie dell’esistenza? La pelle diventa una lavagna indelebile di un malessere (spirituale)? Si cambia il proprio corpo perché non si riesce a cambiare l’ambiente circostante? Sono, queste, alcune domande le cui risposte rimangono latenti nella cultura contemporanea.

Nell’articolo pubblicato sulla Civiltà Cattolica cerco di dare dare alcune risposte in dialogo con la cultura e l’antropologia contemporanea.

QUI L’ORIGINALE DAL BLOG

Tags:
tatuaggi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE FRANCIS
Gelsomino Del Guercio
10 tra le frasi e i gesti più discussi di Papa Francesco
2
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni