Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ogni Messa è un matrimonio, e noi siamo gli ospiti d’onore

© Louise ALLAVOINE/CIRIC
Condividi

di padre Juan José Paniagua

Tutti abbiamo sperimentato la gioia che comporta il fatto di condividere le nostre cose con gli altri, soprattutto quando lo abbiamo fatto con una persona bisognosa. Quando condividiamo i nostri beni non perdiamo, ma guadagniamo, abbiamo di più, siamo di più e il cuore si riempie di gioia.

Quanto più grande sarà la gioia quando ciò che si condivide non è qualcosa ma qualcuno, quando ciò che si condivide è la propria vita! Tutta la vita! Fino al limite, senza condizioni. Questa è la gioia del matrimonio, a cui Dio ha voluto dare una grazia speciale, elevandolo alla categoria di sacramento. Questa è la sua forza! È un segno visibile che ci parla di una realtà invisibile.

Questo video ci mostra il rapporto tra il sacramento dell’Eucaristia e quello del matrimonio. Dall’amore abbondante che si effonde in questi sacramenti derivano i frutti: i figli nel matrimonio e i frutti dello Spirito: gioia, pace, bontà, mansuetudine, pazienza…

L’unione degli sposi è il segno visibile dell’unione di Cristo con la sua Chiesa. Come Cristo si è donato per la sua Chiesa, ovvero per tutti noi, e come noi dobbiamo amare Cristo ed essere intimamente uniti a Lui, così gli sposi devono amarsi e donarsi l’uno all’altro. Amarsi con l’amore di Cristo.

Questo è l’“amen” che ci segnala questo video. “Così sia, Signore”. Ogni volta che riceviamo la Comunione stiamo accettando Cristo che ci ha donato il suo Corpo, come gli sposi hanno donato il proprio corpo e la propria vita l’uno all’altro. Quando ci comunichiamo, il Signore Gesù ci mostra il suo impegno e la sua dedizione per noi, e noi rinnoviamo il nostro desiderio di essergli fedeli, di essere davvero la Sua Chiesa, la sposa di Cristo.

Condivido un estratto dalla preghiera della benedizione nuziale che si fa ai novelli sposi nella celebrazione del matrimonio. È una preghiera lunga e molto bella.

Ho preso un passo che si riferisce a quello su cui si riflette in questo video, perché ci può aiutare ad approfondire la ricchezza del paragone tra questi due sacramenti:

“Padre santo, tu hai formato l’uomo a tua immagine: maschio e femmina li hai creati, perché l’uomo e la donna uniti nel corpo e nello spirito, fossero collaboratori della tua creazione.

O Dio, nella graduale attuazione del tuo mistero di salvezza hai voluto che la comunione di vita tra l’uomo e la donna, simbolo dell’antica alleanza con il tuo popolo, diventasse il segno sacramentale dell’amore che unisce Cristo alla sua Chiesa.

Fa’ che nel vincolo da te consacrato condividano i doni del tuo amore, e diventino, l’uno per l’altro, segno della tua presenza, con l’affetto e con le opere edifichino la loro casa, e alla scuola del Vangelo preparino i loro figli a diventare membri della tua Chiesa.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni