Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconChiesa
line break icon

Santa Gianna, la mia mamma

© Fondazione Gianna Beretta Molla

Credere - pubblicato il 09/10/15

Ben presto la vicenda comincia a diventare nota oltre i confini di Magenta. «Qualche mese dopo la morte», ricorda il figlio, «la Provincia di Milano le attribuì una medaglia alla memoria per l’impegno professionale come medico. Alla cerimonia era presente il cardinale Giovanni Battista Montini che fu molto colpito dalla storia di mia madre» e, diventato papa Paolo VI, volle che fosse avviato il processo canonico, concluso sotto Giovanni Paolo II con la beatificazione del 1994 e la proclamazione della santità nel 2004. Per arrivare ai giorni nostri, quando santa Gianna è stata proclamata, proprio con Giovanni Paolo II, co-patrona dell’Incontro mondiale delle famiglie che si è tenuto lo scorso fine settembre a Philadelphia ed è tra i santi invocati perché intercedano sul buon esito del Sinodo dei vescovi che si apre il 4 ottobre in Vaticano. «Ci emoziona molto l’accostamento con papa Woityla: mamma è stata l’ultima santa da lui elevata agli altari. Dopo la canonizzazione, questo dell’Incontro mondiale delle famiglie è stato il più importante riconoscimento tributato alla mamma. Negli Usa la sua figura è molto conosciuta: ci sono tre parrocchie dedicate a lei. La prima a Saint Louis nel Missouri, la seconda – ero presente all’inaugurazione – vicino ad Atlantic City, la terza l’ha inaugurata di recente mia sorella Gianna. A lei, inoltre, sono dedicate le cosiddette “Gianna’s House”, case di aiuto alla maternità. Una l’ho visitata anch’io in North Dakota. Per questo, tante bambine aiutate a nascere grazie a questi centri vengono battezzate con il nome italiano Gianna».

Dopo la morte della mamma, Pierluigi e la sorella Mariolina furono mandati in collegio a Imperia da una sorella della mamma che era suora. Le due bimbe più piccole, Laura e Gianna Emanuela, rimasero invece a Magenta accudite dal papà e dalla nonna paterna. Due anni dopo la scomparsa della madre, la famiglia fu colpita da un nuovo grave lutto, con la morte di Mariolina per una malattia fulminante ai reni. Ma la fede di papà Pietro, scomparso nel 2010 all’età di 98 anni, non vacillò mai: «Non l’ho mai sentito dire qualcosa del tipo: “Dio, perché tutte queste prove?”. Anzi, ci sosteneva ricordandoci che la mamma era ancora con noi, che ci ascoltava. Me lo ripeteva anche durante il funerale», ricorda Pierluigi. «Il fatto di aver perso la mamma da così piccoli ci ha privato della sua presenza fisica. Naturalmente questo è stato ed è ancora un grande dolore. Ma la vicenda singolarissima che l’ha portata agli altari l’ha resa ancora più presente nella nostra vita. Ci ha anche aiutato a conoscerla meglio».

Pierluigi, Laura e Gianna Emanuela vengono chiamati continuamente a portare la loro testimonianza in incontri e convegni, in Italia e all’estero. «Le richieste sono moltissime. Gianna Emanuela, anche lei medico come mamma, ha lasciato il lavoro e si dedica a tempo pieno a questa attività e alla Fondazione che abbiamo creato per tenere memoria dei suoi scritti e per raccogliere testimonianze». All’intercessione di santa Gianna si devono due miracoli ufficialmente riconosciuti dalla Chiesa, entrambi avvenuti in Brasile e legati a maternità “impossibili” portate felicemente a termine. «Ma continuano ad arrivare lettere da tutto il mondo con casi di grazie ricevute. Sono tutte storie commoventi e straordinarie».

Gianna Beretta Molla, «santa della vita e della famiglia», è tutt’altro che un tradizionale “angelo del focolare” e rompe diversi stereotipi sulla consueta “icona” della donna santa. «Era una donna moderna e dinamica», tiene a sottolineare Pierluigi. «Godeva delle cose belle della vita: amava sciare (ed è da lei che ho imparato anch’io), era una buona alpinista, le piaceva la musica – suonava il pianoforte e la fisarmonica e frequentava i concerti del Teatro alla Scala –, dipingeva. Amava vestirsi bene. Guidava la moto e la macchina ed era anche piuttosto spericolata. E pur avendo una famiglia di tre figli non aveva rinunciato alla sua professione, che esercitava con passione e come una vera e propria vocazione. Non è santa solo per il suo gesto eroico, ma perché ha saputo vivere pienamente la sua esistenza».

Pierluigi sorride sereno: «Quando prego, come è naturale, le mie prime parole sono per lei: a volte mi ascolta, altre meno…».

  • 1
  • 2
Tags:
gianna beretta mollasanti e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni