Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 25 Giugno |
home iconNews
line break icon

Ridipingere uno slum di Haiti per cambiare il futuro

Zoe Romanowsky - Aleteia - pubblicato il 05/10/15

“Il colore ci dà dignità”, dice il pittore che sta cercando di trasformare la bidonville

Cosa sarebbe il mondo senza colore? Questo splendido video mostra la determinazione di un artista di portare il colore in un luogo spesso grigio per la mancanza di speranza: Jalouzi, uno dei più grandi slum di Haiti.

Quest’uomo sta mobilitando persone di ogni età perché lo aiutino a dipingere la bidonville, un tetto e un muro alla volta.

A Jalouzi “la vita è difficile per chiunque”, confessa. “Era un posto senza colore, ma stiamo cambiando tutto questo”.

Credo che il colore abbia il potere di trasformare la mia comunità”, sostiene il pittore. “A poco a poco, stiamo trasformando Jalouzi da una grigia montagna a un arcobaleno pieno di colori”.

Alcuni, riconosce, potrebbero chiedersi che differenza faccia il colore.

Il colore ci dà dignità”, risponde. “Il colore ci dà identità. Il colore ci dà speranza”.

Insegno ai bambini di Jalouzi come dipingere, perché sono i nostri bambini che dipingeranno il futuro di Haiti. Lavoriamo insieme. A volte usiamo il pennello, a volte le mani”.

Oggi Jalouzi si sta trasformando. Domani sarà più colorato e più vicino a una vita migliore. Dipingiamo Jalouzi per i nostri bambini, e perché il mondo sappia che Haiti è bellissima”.

La bellezza salverà il mondo”, ha scritto Dostoevskij, e papa Francesco ha ribadito il concetto in occasione dell’Incontro Mondiale delle Famiglie svoltosi pochi giorni fa a Philadelphia: “Tutto ciò che è buono, tutto ciò che è vero, tutto ciò che è bello ci porta a Dio”.

[Traduzione dall’inglese e adattamento a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
dignitàhaitipittura
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
saint paul
Giovanni Marcotullio
La Santa Sede contro il ddl Zan: è caso diplomatico
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
5
COUPLE GETTING MARRIED
Gelsomino Del Guercio
Il matrimonio si celebra in casa. La svolta della diocesi di Livo...
6
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
7
Gelsomino Del Guercio
Roberto Mancini e la sua fede: “La Madonna è la mamma di tu...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni