Aleteia
giovedì 22 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Chiesa

Sinodo, quelle paure esagerate per l’unità della Chiesa

Catholic Church England and Wales-CC

Vatican Insider - pubblicato il 29/09/15

Forse è il momento di dire basta sospetti sulle proposte che non si limitano alla semplice ripetizione del magistero precedente

di Gilfredo Marengo*

La lunga stagione sinodale, avviatasi fin dall’autunno del 2013, ha rappresentato una forte provocazione a prendere consapevolezza dell’emergere di nuove e inedite problematiche e un divario sempre più profondo tra l’insegnamento ecclesiale sul matrimonio e la famiglia e il vissuto di molti cristiani. In un contesto culturale e sociale nel quale il sentire comune è sempre più distante, quando non ostile, ai paradigmi cristiani circa l’uomo, l’amore e il matrimonio, gli stessi membri della comunità ecclesiale mostrano di essere in grave difficoltà nei loro confronti: non ne comprendono le ragioni e, di conseguenza, non li assumono come criteri di vita. D’altro canto proprio questa fragilità dell’esperienza cristiana condiziona pesantemente la capacità della vita della Chiesa di misurarsi con successo proprio con le nuove questioni presenti nel mondo contemporaneo.

Alle viste della celebrazione della prossima Assemblea sinodale di ottobre, i contenuti e le forme con le quali in questi due anni ci si è confrontati con queste tematiche hanno confermato quanto sia stata opportuna la scelta di ritornare sulla famiglia.Nello stesso tempo l’ampio dibattito creatosi, purtroppo segnato da esagerate istanze polemiche e autoreferenziali, ha portato a galla quanto ancora sia acerbo il modo con cui molti si misurano con il vero nodo della questione: la polarità tra dottrina e pastorale.

Per favorire uno sguardo all’imminente Sinodo libero da pregiudizi e da approcci settoriali, è utile ricordare qualche fattore della storia recente della vita ecclesiale: qui viene alla luce il contesto prossimo ove si collocano i suoi lavori.

L’insegnamento sul matrimonio e la famiglia, così come oggi lo possediamo, è «giovane»: solo a partire dal Vaticano II esso conosce uno sviluppo ampio e articolato nelle sue complesse dimensioni; non va dimenticato che ancora agli inizi degli anni Sessanta si poteva affermare che «La teologia del sacramento del matrimonio è suscettibile di approfondimento, e non ha ancora trovato una piena sistemazione dei suoi problemi» (C. Colombo).

La temperie ecclesiale in cui questo insegnamento si elabora è caratterizzata da un altro singolare accento di novità: Giovanni XXIII assegnò al Concilio il compito di esprimere un «magistero pastorale», come forma primaria di approfondimento dell’annuncio cristiano per rispondere alle provocazioni poste alla vita della Chiesa dal tempo presente.

Intraprendendo questo nuovo cammino, la comunità ecclesiale ha riconosciuto nella pastoralità il punto decisivo di verifica del suo modo di incontrare e paragonarsi con gli uomini del suo tempo (Chiesa-mondo).

Fin da subito (basti pensare a Gaudium et spes) il matrimonio e la famiglia sono stati riconosciuti come un ambito privilegiato di verifica di questi nuovi assetti del magistero ecclesiale e, più ampiamente, della presenza della Chiesa nel mondo.

La combinazione di questi fattori illumina le radici delle difficoltà attuali: diventa necessario tenerle in conto per poter realmente fare un passo in avanti. Esse mettono in luce le sfide con le quali la Chiesa si è dovuta misurare: incontrare gli uomini del proprio tempo in una delle esperienze più immediate e coinvolgenti per ognuno (l’amore umano), con la volontà di guadagnarne una miglior comprensione e di offrire a tutti la novità del Vangelo della famiglia, avendo coscienza che quanto essa propone possiede di per se stesso un valore realmente universale.

Apprezzare gli esiti di questo percorso richiede qualche avvertenza. In primo luogo va affermata senza incertezze l’ampiezza, la qualità e l’organicità degli insegnamenti prodotti. Nello stesso tempo – proprio per i temi trattati – conviene riconoscere una certo carattere di work in progress, non solo perché nuovi problemi e tematiche si sono affacciate sul palcoscenico della vita della società odierne (con evidenti differenze a seconda delle diverse parti del mondo), ma pure in ragione di un comprensibile percorso di progressivo approfondimento di un insegnamento di cui si è già ricordata la giovinezza.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
papa francescosinodo famiglia
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha ...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni