Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 07 Maggio |
San Domenico Savio
home iconChiesa
line break icon

La mano tesa del Sinodo su conviventi e divorziati risposati

Avanguard Photography

Gelsomino Del Guercio - Aleteia - pubblicato il 22/09/15

Secondo il rettore dell’Università cattolica di Lovanio, Rik Torfs, ascoltato da Il Foglio (17 settembre) «Papa Francesco vuole chiaramente allargare la possibilità di ricevere la comunione anche a molti divorziati risposati. A mio modo di vedere, egli sta agendo su due fronti. Da un lato il suo insegnamento sembra implicare che ci sono casi in cui, nel foro interno, i divorziati risposati non sono in stato di peccato grave, perché ignari della colpa. Il peccato ha sempre elementi soggettivi, che non possono essere conosciuti nel foro esterno. Anche se la coppia non vive come fratello e sorella, ma ha rapporti sessuali, potrebbe non essere in stato di peccato grave».

“NON SONO SCOMUNICATI”

Il Papa, prosegue Torfs, «ha chiaramente in mente questa possibilità quando sottolinea che i divorziati risposati non sono ‘scomunicati’. Ricordiamoci che il canone 915 impedisce di ricevere la comunione non solo a chi è in situazione di peccato grave manifesto – come, per prassi, si considerano i divorziati risposati – ma anche a chi incorre in una scomunica».

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
convivenzadivorziati risposatisinodo sulla famiglia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
3
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
4
VANESSA INCONTRADA
Gelsomino Del Guercio
Vanessa Incontrada: ho scelto di battezzarmi a 30 anni per ritrov...
5
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
6
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
7
Annalisa Teggi
Intrappolata in un macchinario tessile: muore Luana, mamma di 22 ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni