Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Il sogno di Francesco per Cuba in una canzone, Guantanamera

Condividi

Alcuni musicisti cubani hanno realizzato il sogno del pontefice per l’isola

Papa Francesco ha confidato nella sua visita all’isola dei Caraibi il suo sogno per Cuba: “l’amicizia sociale”, cioè, che i cubani di tutte le ideologie, religioni ed etnie lavorino insieme per costruire la loro patria, un futuro migliore.

Ai giovani, nell’incontro del 20 settembre a L’Avana, chiedeva “cuori aperti, menti aperte”. “Perché non ci diamo la mano in ciò che abbiamo in comune? Dobbiamo avere il coraggio di parlare di quello che abbiamo in comune”.

Questo è quello che hanno fatto più di 75 musicisti cubani di tutto il mondo, di diferente etnie e credenze, che si sono uniti per cantare “Guantanamera” da città come L’Avana, Santiago, Miami, Barcellona o Tokio.

Il risultato è fantastico. Merito del movimento “Playing for change” (playingforchange.com). Nessuno che ami Cuba e s’interessi per il suo futuro può perdersi questo video.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.