Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconNews
line break icon

Che sta succedendo in Siria?

sirianews

Lucandrea Massaro - Aleteia - pubblicato il 10/09/15

Lo stallo che sta provocando milioni di profughi sta per essere superato o aggravato dal maggiore intervento russo a favore di Damasco?

Di Siria nei media italiani si parla di recente quasi esclusivamente per determinare da dove arrivino le migliaia di profughi che chiedono asilo in Europa. Molto meno – invece – sul perché e come essi siano divenuti “profughi”.

La guerra civile in Siria

Il conflitto siriano è ormai entrato nel suo quinto anno e, dopo più di 250.000 vittime e 7 milioni di sfollati, di cui più di 4 milioni rifugiati all’estero (ed è bene ricordare che solo una piccolissima parte di questi sceglie la via per l’Europa, mentre la grandissima maggioranza è ripartita tra Turchia, Libano e Giordania), la situazione sul campo continua a segnare uno stallo che sembra senza uscita. Le forze lealiste di Bashar al-Assad, nonostante controllino ormai meno di un terzo del territorio di quella che era la Siria a inizio 2011, sembrano resistere agli attacchi dei ribelli. Questi ultimi, del resto, non costituiscono più un fronte unico, ma sono divisi in decine di sigle e gruppi. E, in tutto ciò, le forze dell’autoproclamatosi Califfato di Abu Bakr al-Baghdadi (o, più semplicemente, l’ISIS, Stato Islamico) controllano ormai buona parte del nord-est del paese con le sue risorse petrolifere, a tal punto da aver stabilito nella città siriana di Raqqa, e non in Iraq, la propria capitale (Ispi, 10 settembre).

A tutti questi “attori” sullo scenario siriano e mediorientali, si sommano moltissimi altri sia di tipo statale (Iran, Russia, Stati Uniti, Emirati, Arabia Saudita) sia invece di tipo informale, come i gruppi di Hezbollah o i curdi o ancora Al-Qaida.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
guerrairanisisrussiasiriausa
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni