Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 22 Ottobre |
San Giovanni Paolo II
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Alcuni consigli per sviluppare la creatività di vostro figlio

© sandid

Familia Cristiana - pubblicato il 09/09/15


Devono immagazzinare qualcosa dentro di sé perché le metafore circolino e si scontrino, generando nuove metafore che sfidino l’ordine stabilito. Collegare ciò che è diverso significa stimolare la curiosità innata per ciò che ci circonda attraverso l’educazione.

Non c’è creazione senza educazione

È indispensabile alimentare la nostra mente perché si verifichi in essa quel processo quasi miracoloso di combinazione del diverso che è alla base della creazione. Per questo abbiamo bisogno di aumentare in modo costante il nostro capitale di risorse accumulando i materiali più diversi. Come in un gioco di mattoncini. Se abbiamo solo mattoncini di forma, dimensione e colore uguale, costruiremo sempre lo stesso, cose poco interessanti, ma se uniamo pezzi di varie dimensioni, di colori e forme diversi, la possibilità di creare si moltiplicherà. Chi osserva il processo dall’esterno potrà intravedere l’originalità di quanto creato, ma noi, guardando soltanto il nostro bagaglio interiore, sapremo da dov’è venuto.

I talenti ricevuti si educano, altrimenti non danno mai frutti. È più che verificato. La funzione della famiglia e della scuola è educare persone capaci di sviluppare ciò che hanno di innato.

Risulta imprescindibile instillare nei figli e negli studenti un anticonformismo naturale di fronte alla mediocrità. I mediocri sembrano, se non felici, almeno tranquilli. Mediocre è colui che passa la vita fluttuando come una boa senza trovare il modo di usare le proprie risorse per raggiungere una vita che sia la più umana possibile.

Essere creativi deve poter diventare uno stile di vita, non un atto isolato. Per questo è necessario imporsi piccole sfide nella vita quotidiana (quando si è a casa, al lavoro, quando si usa Internet, quando ci si relaziona con gli altri) e farlo con continuità.

Il cammino per ottenere una mente creativa e feconda non è l’accumulo di informazioni, al contrario. Questa capacità è caratterizzata dal fatto di trattare un problema specifico in base a molte prospettive. Non appare per generazione spontanea: si nutre della continua interazione di idee, dati, esperienze vissute, conversazioni, narrazioni, metafore, esempi e modelli. Da sempre un buon maestro si è avvalso di questi strumenti, ma oggi dobbiamo compiere uno sforzo perché si potenzino sistematicamente, e il primo a doversi sentire creativo è il maestro stesso.

Bisogna insegnare ai giovani a:

Rafforzare la fiducia nella propria creatività di creare e ricreare ciò che si conosce

Osservare in modo preciso e con l’attenzione focalizzata su ciò che si fa

Saper porre domande che vadano al cuore della questione che si analizza

Tacere, soprattutto nelle prime tappe di esecuzione, la voce del giudizio negativo

Rafforzare la volontà

Avere la sensazione della missione associata a ciò che si sta facendo

Sviluppare la pazienza di fronte ai fallimenti

Trovare gioia e diletto nell’attività che si svolge

Sentendoci creativi, possiamo immaginare le mete che ci piacerebbe raggiungere perché i nostri sogni diventino realtà e aiutare gli altri a fare lo stesso

Non zoppicare di fronte all’insuccesso

Se proviamo a fare qualcosa in modo diverso da quello a cui siamo abituati, commetteremo sicuramente più di un errore. La questione consisterà nel continuare a provare e non abbattersi davanti all’insuccesso.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
bambinieducazioneeducazione cristianagenitori
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis e quella “rivelazione”: “I miei angeli custodi sono ...
2
VENEZUELA
Ramón Antonio Pérez
Quando la vita nasce dall’abuso atroce di una ragazza disabile
3
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
4
Paola Belletti
Il tuo bimbo ancora in utero ti ascolta e impara già prima di nas...
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
SQUID GAME, NETFLIX
Annalisa Teggi
Squid game, il gioco al massacro è un mondo senza misericordia
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni